Pallanuoto serie B, vittoria al fotofinish per la Rari Nantes Auditore a Catania

Pallanuoto serie B, vittoria al fotofinish per la Rari Nantes Auditore a Catania

ETNA PALLANUOTO – R.N. AUDITORE CROTONE= 6 – 7
(2-3;0-2;2-1;2-1).

ETNA PALLANUOTO: Presenti, Arnaudo, Garozzo, Di Giacomo, Privitera, Forzese, Piazza, Dammino, Lanto, Ferlito, Riolo, Anfuso, Floresta. All: Sig. Mentesana Manlio.

R.N. AUDITORE CROTONE: Palermo, Chiodo, Amatruda, Arcuri, Graziano, Trocciola,Candigliota, Morrone, Spadafora, Lucanto, Karacsony, Ciligot, Cavallaro. All: Sig. Francesco Arcuri.

ARBITRO: Sig. Coluccio Danilo.

Nella 14a giornata del Campionato di Serie “B”, a quattro turni dalla fine, l’Auditore riesce ad espugnare Catania vincendo di misura (7-6) contro l’Etna Pallanuoto. Un risultato conquistato con una gestione attenta dell’incontro, con una dimostrazione di grande maturità. Alla vigilia, l’impresa sembrava difficile sia per la qualità dell’avversario terzo nella Classifica Generale che, ricordiamolo, aveva espugnato Crotone nel girone d’andata.

Invece tutto è andato per il meglio anche se il match è stato combattutissimo. Un inizio di primo tempo difficile per i pitagorici subito “sotto” di due reti. Grande reazione e quasi subito il pareggio con Candigliota e Chiodo e dopo, addirittura il vantaggio con Amatruda dopo una perfetta esecuzione della superiorità numerica.Tre due per gli ospiti alla fine del primo quarto ed il Mister Arcuri soddisfatto nel vedere una squadra molto concentrata.

Seconda frazione di gioco nettamente a vantaggio della Rari capace di gestire al meglio l’incontro con una difesa impeccabile ed un attacco finalmente performante tanto da riuscire a “gonfiare” per due volte la rete del portiere di casa Presenti grazie alle ottime conclusioni di Trocciola e Spadafora.

Dopo il cambio di campo ancora in rete l’Auditore con Trocciola e vantaggio portato a + 4. Reazione dell’Etna Waterpolo che accorcia le distanze segnando due reti e chiudendo il tempo sul 4-6. Ultima frazione di gioco intensa ed entusiasmante con i Pitagorici in difficoltà ed i padroni di casa scatenati nel tentativo di recuperare il gap. Impresa riuscita perchè a quattro minuti dalla fine dell’incontro i siculi agguantano l’Auditore sul sei pari dando l’impressione di poter conquistare i tre punti. Ma la Rari non ci stà e a soli 25″ dal termine gonfia la rete avversaria con il mancino Morrone che consegna la vittoria meritata e “sudata” alla formazione calabrese.

Tre punti d’oro per continuare nella rincorsa al “podio” di questo Torneo. Attualmente infatti, la formazione crotonese è ad un solo punto proprio dall’Etna Pallanuoto, terza forza del campionato. E’ comunque una classifica corta pertanto gli uomini di Mister Arcuri non dovranno certo deconcentrarsi perchè ci si aspetta un finale al cardiopalma.

Analizzando gli altri risultati si annota il colpaccio del Cosenza Nuoto a Salerno contro la diretta concorrente per la retrocessione, la Swim Accademy. Pareggio anche tra la Basilicata 2000 e la Pol. Acese. Vittoria invece per la CUS UNIME contro l’Ossidiana Messina e della capolista Waterpolo Catania contro il Nuoto 2000 Napoli.

Dopo questi risultati, la Classifica provvisoria vede al comando il Waterpolo Catania con 39 p. seguita dalla CUS Unime di Messina con 36. Terza posizione per l’Etna Pallanuoto con 24 p. seguita ad un solo punto dalla Rari Nantes Crotone e Pol. Acese con 23 e dalla Basilicata 2000 con 19.

A seguire la schiera delle squadre in lotta per non retrocedere con in testa il Cosenza Nuoto con 16 punti, Swim Accademy con 13, Nuoto 2000 Napoli con 9 e Ossidiana Messina con 4.

Comunicato Stampa

Lascia un commento

Scroll To Top