Pallanuoto serie B, l’Auditore vince di misura a Cosenza. Aggressione al portiere Palermo

Pallanuoto serie B, l’Auditore vince di misura a Cosenza. Aggressione al portiere Palermo

COSENZA NUOTO – R.N. AUDITORE CROTONE = 4 – 5

COSENZA NUOTO: Guaglianone, Perez, Cerchiara, Chiappetta, Stellato, Ponte Aloi, Cavalcanti, Guaglianone, mascaro, Manna, Altomare, Martire – Allenatore: Perez,/Bartucci.

R.N. AUDITORE CROTONE: Palermo, Chiodo, Ciligot, Arcuri, Graziano, Trocciola, Candigliota, Morrone, Spadafora, Lucanto, Karacsonyi, Fusto, Cavallaro – Allenatore: Sig. Francesco Arcuri.

ARBITRO: Sig. Nicolasi Alessio di Roma.

Ultima giornata del girone d’andata del campionato col botto! La Rari vince in trasferta con autorevolezza il difficile match contro i cugini del Cosenza Nuoto per 4-5. Incontro “tiratissimo” tra due formazioni in salute e che non hanno lesinato ogni energia per portare a casa il risultato pieno. L’Auditore ha giocato con personalità ed intelligenza riuscendo a rimontare il gap iniziale e portando a casa un risultato che la consolida ai vertici del Campionato.

Prima frazione di gioco in cui il Cosenza ha sfruttato al meglio la comprensibile tensione degli ospiti riuscendo, con Chiappetta e Cerchiara, a portarsi sul 2-0. I crotonesi non hanno concretizzato purtroppo tre superiorità numeriche ed altre occasioni ben costruite.

Nel secondo tempo, dopo qualche “aggiustamento” tattico di Mister Arcuri, i pitagorici sono rientrati in acqua con altro piglio accorciando le distanze nella prima azione utile grazie alla rete di un incontenibile Karacsonyi e gestendo al meglio la fase difensiva.

Terza frazione di gioco entusiasmante con l’Auditore capace di ribaltare il risultato con Trocciola ed ancora Karacsonyi prima del pareggio allo scadere del cosentino Mascaro.

Ultimo tempo al cardiopalma con il nuovo vantaggio ospite di Candigliota, il pareggio di Manna e la rete della vittoria a soli 47” del match ad opera di Karacsonyi.

Gli ultimi istanti dell’incontro sono stati da manuale, con Perez del Cosenza letteralmente “annullato” dal crotonese Morrone che, conquistando anche l’espulsione, ha consentito di terminare col possesso palla i restanti 30” e festeggiare un risultato strameritato.

Una prova di carattere e grande maturità di una squadra che cresce partita dopo partita. Tutti bravi i giocatori crotonesi anche se una nota particolare va certamente ascritta alle prestazioni dell’ungherese Karacsonyi e di Morrone nonchè del portiere Palermo.

Unica nota stonata e deprecabile in una bella giornata di sport, l’aggressione al portiere della Rari Nantes Auditore, Pasquale Palermo, da parte di due estranei alla competizione sopraggiunti in un’area riservata agli atleti sotto gli occhi poco attenti di chi, della società ospitante, doveva garantire la sicurezza, tant’è che addirittura gli unici soccorsi sono stati prestati da un medico presente tra le file dei tifosi crotonesi. Il giocatore è stato costretto a fare ricorso alle cure ospedaliere riportando la frattura del setto nasale, trauma cranico ed oculare con conseguente necessità di prossimo intervento chirurgico.

La vicenda è già all’attenzione delle competenti Autorità Giudiziarie: Giustizia sportiva, penale e civile.
Un evento che lascia basiti ed amareggiati.

RISULTATI 9A GIORNATA
OSSIDIANA MARBI MESSINA 3
WATERPOLO CATANIA 10

COSENZA NUOTO 4
R.N. AUDITORE CROTONE 5

POLISP. ACESE 4
SWIM ACCADEMY 5

BASILICATA NUOTO 2000 7
NUOTO 2000 NAPOLI 3

CUS UNIME 10
ETNA WATERPOLO CATANIA 9

CLASSIFICA
1 WATERPOLO CATANIA 24
1 CUS UNIME 24
2 POL ACESE 16
2 RN L AUDITORE 16
3 ETNA WATERPOLO 15
4 SWIM ACADEMY 12
4 GIOCOLERIA BASILICATA NUOTO 2000 12
4 COSENZA NUOTO 12
5 NUOTO 2000 NAPOLI 3
6 OSSIDIANA MARBI MESSINA 0

PROSSIMA GIORNATA
BASILICATA NUOTO 2000
WATERPOLO CATANIA

SWIM ACCADEMY
ETNA WATERPOLO CATANIA

OSSIDIANA MARBI MESSINA
R.N. AUDITORE CROTONE

CUS UNIME
NUOTO 2000 NAPOLI

POLISP. ACESE
COSENZA NUOTO

Comunicato Stampa

Lascia un commento

Scroll To Top