Pallanuoto, secondo concentramento under 13 ed under 17. Domina l’Auditore Crotone

Pallanuoto, secondo concentramento under 13 ed under 17. Domina l’Auditore Crotone

(nella foto la Mako Nuoto under 13)

Secondo concentramento di finale del Campionato di Pallanuoto Giovanile Under 13 e Under 17 tenutosi a Crotone il 26 e 27 Aprile nell’impianto olimpionico da 50 metri di via Giovanni Paolo II.
Una due giorni avvincente ed interessante che ha visto le squadre giovanili di pallanuoto delle società appartenenti al Consorzio Sportivo Daippo, confrontarsi tra loro e con le formazioni del Tubisider Cosenza “A” e “B” e R.N. Vibo Valentia.

Sabato 26 sono state impegnate le squadre della categoria Under 13: R.N. Auditore Crotone, Tubisider Cosenza, e Libertas Mako Nuoto . La Mako Nuoto Under 13 continua a migliorarsi mostrando organizzazione di gioco e qualche individualità interessanti. Pur perdendo le due partite disputate con la R.N. Auditore Crotone ed il Tubisider Cosenza, la Mako è uscita a testa alta da tutti e due gli incontri ma in particolare in quello che l’ha vista opposta al Tubisider Cosenza. Partita combattutissima terminata sul 12-8 in favore degli ospiti ma con molte recriminazioni dei giocatori Mako. Se si considera che solo poche settimane fa la formazione pitagorica aveva subito un pesante passivo dai bruzi, si comprende il perchè della soddisfazione di tutto lo Staff tecnico e del Mister Arcuri. Una squadra che continua a crescere pur avendo iniziato a giocare a pallanuoto solo all’inizio della stagione agonistica 2014.

Formazione della asd Libertas Mako Nuoto Crotone: Galardo E., Cappa A., Ferrucci, Cosco F., Iuliano V., Scalise G., Paschino P., Ruggiero D. – Allenatore: Sig. Francesco Arcuri – Direttore Tecnico: Sig. Daniele Paonessa

La R.N. Auditore invece continua nella sua inesorabile marcia vincente che viene confermata anche in questo concentramento di finale. La formazione di Mister Arcuri si impone in entrambe le partite riuscendo a prevalere sia con la Mako nel derby tutto crotonese, sia con il Tubisider Cosenza. Quest’ultimo incontro, combattuto come sempre, ha permesso ai crotonesi di “vendicarsi” del pareggio che i bruzi hanno letteralmente “strappato” nell’ultimo secondo dell’incontro disputato a Cosenza. Il 12 -10 per i pitagorici è stato il frutto di una partita accorta e giocata con estrema attenzione sotto la guida del Mister Arcuri. Dopo un primo tempo chiuso in parità (3-3) grazie alle reti di Scaramuzzino (2) e Pacenza, la Rari ha chiuso in vantaggio al fischio di cambio campo di metà gara. Quattro a tre per i locali con Ioppoli e compagni fortemente motivati a vincere l’incontro e confermarsi al primo posto in classifica. Le reti del secondo tempo di De Lucia, Fusto e Manica.

La seconda metà gara interessante come la prima anche se il Cosenza è letteralmente crollato fisicamente permettendo a Palermo e compagni di chiudere in vantaggio per 10 – 8 con le reti di Scaramuzzino, Manica, Ioppoli e Fusto. Memore del finale d’incontro di Cosenza che ha determinato un immeritato pareggio, il Team Crotonese è rientrato in campo motivato a portare a casa l’incontro ed infatti è riuscito a farlo con estremo “mestiere” cosa difficile da incontrare in squadre giovani come queste. In definitiva un 12 – 10 meritato dell’Auditore che si gode il primato in classifica.

Il giorno 27 aprile invece si è disputato il concentramento di finale del campionato Under 17 con il Tubisider Cosenza “A”, la R.N. Vibo Valentia e la R.N. Auditore. Anche in questo caso due vittorie per il Crotone grazie al 30 -0 sul Vibo Valentia ed il 21 – 3 sul Tubisider Cosenza. Due incontri senza storia nei quali Mister Amideo ha utilizzato quasi completamente l’organico della formazione dell’Under 15.

La Rari è scesa in acqua con i seguenti giocatori: Adamo, Pettinato, Marino, Amatruda, Ciligot, Candigliota, Lucanto, Riganello, Chiodo, Basile, Scorza, Fusto, Oppido, Vasovino, La Vecchia, Cavallaro

Lascia un commento

Scroll To Top