Pallanuoto, la Rari Nantes Auditore under 15 vince il titolo regionale

Pallanuoto, la Rari Nantes Auditore under 15 vince il titolo regionale

Tubisider Cosenza Nuoto – R.N. Auditore Crotone: 4 – 8
Tubisider Cosenza Nuoto “B” – R.N. Auditore Crotone: 3 – 30

La Rari conquista un’altro successo nella sua corposa bacheca. La squadra del presidente Ape e del tecnico Arcuri, ha vinto con merito il campionato regionale di pallanuoto UNDER 15 conquistando il diritto di giocarsi il passaggio del turno con lo spareggio con la seconda classificata del girone pugliese.
Nell’ultimo concentramento di finale la società crotonese è stata praticamente perfetta. Grinta, determinazione e volontà hanno permesso ai ragazzi pitagorici di vincere tutte e due le partite in programma confermando il primato e conquistando con pieno merito il Titolo Regionale.

Il primo match contro i pari età della Tubisider Cosenza era praticamente una finale con la Rari che giocava per due risultati su tre. Gli sarebbe bastato anche un pareggio ma Francesco Arcuri voleva vincere dimostrando quanto l’Auditore meritasse e quanto volesse a tutti i costi portare a casa i tre punti.
Inizio accorto con tutte e due le contendenti preoccupate più che altro a non prendere reti. In goal però subito Vasovino ed immediatamente dopo il centro boa Lucanto. Primo time out, due a zero, Auditore in palla, Arcuri soddisfatto. Alla ripresa il Tubisider si riorganizza ed accorcia le distanze con Mascaro allo scadere.

Il secondo quarto vede sostanzialmente equilibrio tra le due formazioni. Azioni veloci, bel gioco anche se però molti errori più che altro dei pitagorici che riescono a siglare solo una rete ancora con Lucanto subito pareggiata però da Perri del Cosenza.
Al cambio campo la Rari sembra più in palla e meglio organizzata riuscendo ad allungare con le segnature di Candigliota e Chiodo, ma i bruzi non ci stanno ed accorciano le distanze portandosi sul 5-4 negli ultimi minuti del tempo. L’Auditore è più veloce e meglio “messa” in campo ma purtroppo non riesce a concretizzare la sua superiorità per errori a volte banali soprattutto in fase offensiva.

Quarto tempo al cardiopalma con la Rari che comincia a giocare ordinata e sfruttare la sua migliore condizione fisica. Il Tubisider arranca, perde palloni in attacco e si scopre prestando il fianco alle controfughe avversarie. L’Auditore le sfrutta al meglio segnando altre tre reti con Ciligot, Candigliota e Oppido chiudendo l’incontro con un parziale di tre a zero.

Alla fine festa grande per i pitagorici che meritatamente conquistano un’altro titolo giovanile confermandosi in Calabria. Ora si aspetta lo spareggio con il Mediterraneo Sport Taranto per l’accesso al girone di finale nazionale. Sarà necessaria un’altra prova di carattere contro una squadra certamente più quotata ed organizzata, ma i ragazzi di Mister Arcuri lo sanno e vorranno vendere cara la pelle. Altro elemento interessante il nome dell’allenatore del Taranto….. un certo Igor Martinovic ex coach crotonese fino a qualche anno fa.
Arbitro il Cosentino Aldo Greco, sempre attento ed impeccabile.
Infine un sentito ringraziamento per l’ospitalità della società R.N. Lamezia che ha offerto anche un rinfresco alla fine della manifestazione festeggiando tutti gli atleti in un clima di amicizia e collaborazione. Un gesto che si dovrebbe vedere più spesso nello sport a tutti i livelli.

I NOMI DEI CAMPIONI CROTONESI:
SIBILLA, IOPPOLI, MARINO, FUSTO, VASOVINO, CILIGOT, CANDIGLIOTA, CHIODO, LABONIA, LUCANTO, DE LUCIA, OPPIDO, CAVALLARO, LORIA, GIARDINO
Allenatore: Sig. Francesco Arcuri

Lascia un commento

Scroll To Top