Pagliarelle, la bella storia di Gennaro Garofalo: dalla miniera al gol decisivo per la promozione

Pagliarelle, la bella storia di Gennaro Garofalo: dalla miniera al gol decisivo per la promozione

Il Pagliarelle è approdato in Seconda categoria, al primo anno dalla fondazione della nuova società. Un bel risultato per questa piccola frazione che ha però una grande tradizione calcistica, essendo arrivata anche a militare in Prima categoria negli anni passati, ottenendo risultati migliori anche del capoluogo Petilia Policastro. A decretare la promozione la vittoria nella finale playoff col Real Fondo Gesù. Gara vinta 1-0 grazie ad una rete di Gennaro Garofalo.

E proprio del centrocampista parliamo, essendo la sua una storia particolare. “Gattuso” come viene soprannominato, è stato anche capitano della squadra negli anni passati, contribuendo a raggiungere quei grandi risultati. Ora, però, sta lavorando da minatore in una galleria a Copenaghen, in Danimarca. Appena può torna nella sua Pagliarelle per la famiglia certo, ma anche per dare una mano alla squadra. Ed è singolare che, in una delle poche gare disputate, sia stato proprio lui a segnare la rete decisiva.

Ci tengo a ringraziare la squadra e la societàdichiara Gennaro Garofaloperchè nonostante le mie trasferte all’estero mi ha dato la possibilità di allenarmi e di giocare appena avevo l’occasione. Porto questa maglia nel cuore, e raggiungere un traguardo con il Pagliarelle per me è una emozione unica. Mi auguro che il lavoro mi porti presto a poter giocare in maniera stabile con la mia squadra“. Il centrocampista ha una dedica per questo gol decisivo: “Vorrei dedicare questo gol a mio figlio ed alla mia famiglia che mi sono stati sempre vicini nei momenti difficili“.

La società Asd Pagliarelle, nata appena un anno fa, tramite il nostro ha rilasciato questo comunicato: “Ci teniamo a ringraziare tutta la popolazione di Pagliarelle per l’apporto dato durante questa stagione. Un grazie alla squadra per le grandi prestazioni ed ai due allenatori per l’impegno e la serietà profusa. Ringraziamenti anche per il sindaco Nicolazzi e l’assessore allo sport Fabio Venneri, per lo sponsor principale, ovvero la Crai di Petilia Policastro, ed infine a tutta la società ed i calciatori del Real Fondo Gesù per la sportività ed il senso civico dimostrato nella finale playoff. Il vero senso del calcio dilettantistico è questo“.

Lascia un commento

Scroll To Top