Pagliarelle, il tecnico Lopez tuona: “Inaccettabile perdere le partite a tavolino per motivazioni del genere”

Pagliarelle, il tecnico Lopez tuona: “Inaccettabile perdere le partite a tavolino per motivazioni del genere”

Giovedì scorso il Giudice Sportivo ha infilitto la sconfitta a tavolino al Pagliarelle per la gara contro la Crucolese, la quale aveva tempestivamente presentato ricorso. La motivazione è legata al non tesseramento del guardalinee di parte. L’allenatore del Pagliarelle Luigi Lopez ci ha inviato un comunicato in cui esprime il suo disappunto. Ecco il testo della lettera:

Dopo aver letto le decisioni del Giudice Sportivo di Crotone, io allenatore ma anche la società Pagliarelle ci sentiamo presi in giro dalle istituzioni della Lega, per una società che fa sacrifici per poter fare un campionato in cui la Lega la fa da padrona, e che non prende in considerazione i soldi per le iscrizioni e la tassa dei ricorsi, e che non guarda altro. Noi ci crediamo nella buona fede ma personalmente non penso che una partita si possa vincere senza che qualcuno abbia preso parte alla stessa.

Io difendo la società Pagliarelle, banalissimo errore che la Lega ci fa pagare a caro prezzo. Che calcio è questo se si vincono le partite senza giocare, io non mi ci riconosco, credo che la società prenderà duri provvedimenti, forse anche il ritiro della squadra. Io vorrei che se le regole esistono, esistano per tutti, perchè nel calcio giocato ho visto di tutto, ma vincere una partita sulle carte non è giusto. Se questa persona avesse giocato ok, se fosse squalificato ok, ma da guardalinee mi sembra esagerato. Spero tutto questo cambi, altrimenti questo non è calcio. Anche che se qualcuno rema contro la nostra società, noi sappiamo che siamo tutti uniti, dirigenza, mister e calciatori“.

Lascia un commento

Scroll To Top