Nuovi volti rossoblù, focus su Stefano Padovan

Nuovi volti rossoblù, focus su Stefano Padovan

Stefano Padovan, classe 1994 torinese di nascita, è arrivato a Crotone dalla Juventus con la formula del prestito con diritto di riscatto. A 9 anni entra nelle giovanili della Juventus e già si nota il suo fiuto per il gol. La sua consacrazione avviene però nella squadra Primavera, dove nella prima stagione (2011/2012) segna 11 gol in 17 partite e trascina con 3 gol i bianconeri al successo nel torneo di Viareggio. Nella stagione successiva segna 16 gol in 16 presenze, sempre con la maglia della Primavera della Juventus. Il giocatore è richiestissimo e passa nella stagione 2013/2014 al Pescara in serie B, ma qui tra panchine e tribune colleziona pochi minuti e solo 5 presenze. A gennaio l’attaccante si trasferisce così al Vicenza in Prima Divisione, ma qui non trova la giusta continuità e alla fine collezionerà solo 9 presenze. Padovan, quindi, dopo tanti gol nei campionati giovanili è ancora alla ricerca del suo primo gol tra i professionisti. L’attaccante scuola Juventus vanta, tra l’altro, 28 presenze e 10 gol con le nazionali giovanili, nessuna però con l’under 21.

182 cm per 74 kg di peso, Padovan è un attaccante centrale completo. Dotato di un’ottima tecnica di base ed un colpo di testa efficace, vive per fare goal. Piede mancino, il giovane attaccante tende a usare poco il destro e per questo diventa a volte prevedibile. Nel ritiro precampionato si è fatto trovare pronto e a suon di gol ha convinto Drago a schierarlo titolare contro la Casertana, nel secondo turno di Coppa Italia. Il giocatore è visto a Torino come l’erede di Giovinco e Immobile, le premesse ci sono tutte e un’ambiente come quello di Crotone può essere quello adatto all’esplosione definitiva del giocatore.

Di seguito un video scovato sul web dove si parla di Stefano Padovan:

Lascia un commento

Scroll To Top