Nuova Torre Melissa, quattro squilli per credere nella salvezza. Mesoraca, è notte fonda

Nuova Torre Melissa, quattro squilli per credere nella salvezza. Mesoraca, è notte fonda

(nella foto Antonio Basta in azione)

NUOVA TORRE MELISSA-MESORACA 4-1

NUOVA TORRE MELISSA: Cava 6, Khadiri 6,5, Scalise 6,5, Aromolo 5,5, Basile 7,5 (44’ st Cantuci s.v.), Vrenna 6,5, G. Basta 7, Scandale 6,5, Tallarico 6,5 (33’ st Russano s.v.), Letorusso 7, A. Basta 8. In panchina: De Pasquale, Sculco, Federico. Allenatore: V. Bonesse 7.

MESORACA: Mascagni 6, Rocca 6, Pasquale 5,5, I. Ferrazzo 5, Cuda 5 (10’ st Costanzo 5,5), Matarise 5,5, A. Vescio 6,5, Marrazzo 5,5 (33’ st F. Ferrazzo s.v.), S. Ferrazzo 5,5, Lombardo 5,5, Sirianni 5,5. Allenatore: Garofalo 5,5.

ARBITRO: Zito di Rossano 6,5.

MARCATORI: 15’ pt (rig.), 31’ pt A. Basta (N), 7’ st G. Basta (N), 25’ st A. Vescio (M), 32’ st Basile (N).

NOTE: Espulsi: Aromolo (N), I. Ferrazzo (M).

 

TORRE MELISSA (Kr) – Vittoria doveva essere e vittoria è stata. La Nuova Torre Melissa interrompe una serie troppo lunga di sconfitte consecutive e fa un passo avanti importante verso posizioni migliori. Male il Mesoraca, ancora rimaneggiato e con soli tredici calciatori in distinta. Protagonisti del match i due Basta, Antonio e Giuseppe, così come Basile: sono loro ad aver segnato le quattro reti che hanno deciso il match.

Buona la direzione arbitrale di Zito Rossano che nella ripresa ha espulso per somma di ammonizioni un calciatore per parte. Situazione ora disperata per il Mesoraca: nemmeno superare il Chiaravalle darebbe la certezza di potersi giocare il playoff e, visto l’andazzo, il destino degli amaranto sembra segnato.

Lascia un commento

Scroll To Top