Novara-Crotone, le pagelle dei rossoblù. Super difesa guidata da un super Cordaz

Novara-Crotone, le pagelle dei rossoblù. Super difesa guidata da un super Cordaz

(foto tratta dalla pagina ufficiale Fb dell’Fc Crotone)

Vittoria di una importanza clamorosa quella del Crotone a Novara. Si allunga la striscia positiva ed anche il vantaggio su alcune delle possibili antagoniste, a questo punto possiamo dirlo, per la promozione diretta. Partita non spumeggiante, il Novara avrebbe potuto pareggiare e lo avrebbe anche meritato, come ammesso da Juric, ma la solidità e la grinta dei rossoblù è stata da applausi. Ecco le pagelle.

 

CORDAZ 8: Il migliore in campo. Una bella parata su Galabinov nel primo tempo, nella ripresa sale in cattedra con almeno tre interventi eccezionali che salvano il risultato.

YAO 7: Concede pochissimo, anzi quasi nulla, a Corazza che infatti viene sostituito dopo pochi minuti della ripresa. Non stava bene fisicamente e deve uscire ad un quarto d’ora dalla fine.

Dal 30′ st CREMONESI 6,5: Un quarto d’0ra di sostanza per bloccare gli attacchi degli avversari.

CLAITON 7: Sempre più leader della squadra. Guida i compagni e non disdegna mai gli sganciamenti. Condizioni smaglianti.

FERRARI 7: Altra prestazione di alto livello, insuperabile nell’uno contro uno, partecipa anche alla manovra.

BALASA 6,5: Garofalo lo impegna abbastanza su quella corsia, ma lui lo limita bene e appena può cerca di farsi valere in fase offensiva.

CAPEZZI 6: Non certo la sua miglior partita, a volte fatica a contenere gli avversari ed infatti becca un giallo che gli costa la gara col Perugia. La sua assenza però si sente nella ripresa, soprattutto per la capacità di gestire il pallone.

Dal 1′ st SALZANO 6: Entra nella ripresa quando il Crotone si limita quasi solamente alla fase difensiva, e partecipa con grande abnegazione.

BARBERIS 6,5: Soffre quando c’è da soffrire, ma gestisce l’azione quando si imposta. Lottatore e geometra del centrocampo.

MARTELLA 6,5: In questa gara mostra qualche sbavatura in fase difensiva, anche perchè Faragò è un cliente temibile, ma se la cava. Nel finale la traversa gli nega la gioia della terza rete consecutiva in campionato.

RICCI 7,5: Sempre più determinante, segna un gran gol di sinistro, un mix di tecnica e potenza. Quando la palla passa dai suoi piedi, specie nella ripresa, il pericolo per gli avversari è sempre in agguato. Bello l’assist per Martella che poteva valere il raddoppio.

BUDIMIR 6,5: Stavolta non incisivo in area di rigore, ma il suo lavoro sporco è prezioso e soprattutto continuo per tutti i 94 minuti di gioco.

STOIAN 6: Alterna buone cose a pause anche lunghe, soprattutto quando si perde in preziosismi. Però nel primo tempo è abile a guadagnare punizioni con la sua buona tecnica.

Dal 17′ st DE GIORGIO 6,5: Si propone molto per tenere palla e guadagna diverse punizioni che spezzettano il ritmo, grazie al suo buon dribbling.

JURIC 7: Lo ha ammesso anche lui, il pareggio sarebbe stato più giusto, ma questi tre punti sono di una pesantezza incredibile per la classifica. Bravo a motivare la squadra anche quando soffre, e tutti danno il 100%.

Lascia un commento

Scroll To Top