Nicola: “Parlerò con la società dal 18”. Ipotesi Sassuolo, ma il Crotone vuole tenere duro

Nicola: “Parlerò con la società dal 18”. Ipotesi Sassuolo, ma il Crotone vuole tenere duro

Resta l’allenatore la prima incognita per la stagione 2017-2018 del Crotone. Mentre da un lato la società non ha dubbi ed ha subito confermato Nicola, forte dell’automatico rinnovo dopo la salvezza, il tecnico piemontese glissa sull’argomento. Già dopo la gara con la Lazio aveva lasciato in sospeso la cosa, e la stessa cosa l’ha fatta stamani con una intervista a “Radio Uno”. Il succo del discorso di Nicola è che le due parti si devono incontrare, probabilmente dal 18 giugno in poi, e insieme decidere cosa è meglio fare.

Ma se il Crotone non ha dubbi, perchè si deve decidere insieme? In realtà Nicola ora è al centro della scena nazionale, e pare che su di lui ci sia l’interesse di altre squadre di serie A. L’interesse più concreto è quello del Sassuolo che perde Di Francesco e si sarebbe orientato su uno tra Bucchi e lo stesso Nicola. L’allenatore della salvezza fiuta il passaggio ad una piazza più ambiziosa e che può mettergli a disposizione una rosa competitiva anche per stare dalla parte sinistra della classifica. Aspirazione anche legittima, ma non va dimenticato che il Crotone ha davvero fatto tanto per Nicola non esonerandolo quando qualunque altra società lo avrebbe fatto.

I fatti hanno dato ragione alla società, ma i rossoblù rischiano un altro caso Juric, anche se da alcune voci filtrate in giornata pare che stavolta vogliano davvero tenere duro. Ripartire ancora una volta daccapo sarebbe un peccato, come perdere quello che si è costruito in questi mesi. Inoltre, appare tardiva la data del 18 giugno, visto che il mercato solitamente entra nel vivo già in questo mese ed occorre programmarlo assieme al tecnico della futura stagione.

Lascia un commento

Scroll To Top