New Team-Patti: finisce 61 a 73. Dopo le due vittoria consecutive, sconfitta casalinga per i pitagorici

New Team-Patti: finisce 61 a 73. Dopo le due vittoria consecutive, sconfitta casalinga per i pitagorici

NEW TEAM CROTONE-SPORT E’ CULTURA PATTI 61-73

NEW TEAM CROTONE: Fall 13, Cossari 3, Venuto 17, Dell’Uomo 0, Calabretta 0, Infelise 2, Rotundo 2, Lo Giacco 15. Coach: Pullano

SPORT E’ CULTURA PATTI: Mori 16, Lumia 4, Gullo 3, Cimani 5, Sidoti 21, Bolletta 0, Jovic 24, Ettaro 0, Mazzullo 0. Coach: Sidoti

Dopo le due vittorie consecutive battuta d’arresto per la New Team Crotone, che sabato 8 novembre in casa contro il Patti ha perso 61 a 73. Tenacia, grinta , cuore non sono bastati ai ragazzi di coach Orlando Pullano, si sono dovuti arrendere ai turi lunghi degli ospiti. Dopo un primo quarto di gioco guidato dai crotonesi, è iniziata la rimonta degli ospiti, lanci lunghi e precisione hanno fatto la differenza. I ragazzi della New Team, hanno lottato, hanno messo in campo anche buon gioco, ma non è stato sufficiente. Bene i soliti Lo Giacco, Venuto e Billy Fall, quest’ultimo ha regalato al pubblico anche un paio di canestri spettacolari, in particolare su passaggio di Infelise, ha messo a segno un ali-up strepitoso. Come detto i ragazzi di Pullano hanno lottano fino all’ultimo secondo dimostrando tenacia e grinta.

A fine partita il coach della New Team si è detto soddisfatto per la forza e il cuore messi campo, le due vittorie precedenti, soprattutto quella contro il Cefalù, hanno dimostrato che la squadra c’è, che i ragazzi sono in una fase di crescita. Soddisfatto per i ragazzi, meno per la location, ancora una volta la New Team ha dovuto giocare al Palamilone, ancora una volta, ha sottolineato Pullano non abbiamo avuto dalla nostra parte il fattore “campo”: “Giochiamo sistematicamente in trasferta, e paradossalmente per noi è meglio giocare fuori casa che non a Crotone. Probabilmente, alla luce anche della partita a Cefalù, in trasferta gestiamo meglio la tensione. I ragazzi si allenano al Palakrò e poi giocano al Palamilone, un campo che non conoscono, spazi, rimbalzi, per loro è giocare in “casa”.”

Maria Bonaiuto

Lascia un commento

Scroll To Top