Nella serata dell’addio al calcio di Galardo il Crotone passa il turno in Tim Cup

Nella serata dell’addio al calcio di Galardo il Crotone passa il turno in Tim Cup

CROTONE-FERALPISALO’ 1-0

CROTONE (3-4-3): Cordaz; Yao, Claiton, Ferrari; Zampano (dal 44′ st Galardo), Paro, Barberis (dall’11’ st Salzano), Martella; Ricci (dal 31′ st Torromino), Tounkara, De Giorgio. In panchina: Festa, Cremonesi, Balasa, Galli, Modesto, Esposito, Tripicchio, Firenze. Allenatore: Juric.

FERALPISALÒ (4-3-2-1): Caglioni; Tantardini (dal 42′ st Zerbo), Leonarduzzi, Ranellucci, Allievi; Settembrini (dal 28′ st Romero), Pinardi, Maracchi; Bracaletti, Guerra; Greco (dal 35′ st Fabris). In panchina: Proietti Gaffi, Broli, Carboni, Codromaz, Pizza, Ragnoli, Zamparo. Allenatore: Serena.

ARBITRO: Illuzzi di Molfetta.

MARCATORE: 45’ pt De Giorgio.

AMMONITI: Martella (C), Guerra (F), Tounkara (C), Leonarduzzi (F), Ranellucci (F), Pinardi (F), Claiton (C)

ESPULSO: al 13′ st Guerra (F) per doppia ammonizione.

 

Accede al turno successivo il Crotone col minimo sforzo. Una rete di testa di De Giorgio su assist di Zampano all’ultimo minuto del primo tempo vale la qualificazione. Partita gradevole anche se poco spettacolare, con le due squadre ovviamente imballate per via della preparazione. Fa bella figura la squadra ospite, ma anche il Crotone mostra delle buone giocate ed una idea di gioco che fa ben sperare per il futuro. La squadra di Serena ha giocato per buona parte della ripresa in inferiorità numerica.

Grande festa alla fine per l’addio al calcio di capitan Antonio Galardo. Il giocatore, entrato all’89’,  è stato festeggiato da tutto lo stadio, ma anche dai propri compagni di squadra e dal presidente Raffaele Vrenna, che ha tra l’altro annunciato il ritiro della maglia n. 4. Finisce la carriera di un grande calciatore che ha fatto la storia del Crotone, un esempio in campo e fuori.

Lascia un commento

Scroll To Top