Momento magico per il Crotone: vittoria a Vercelli grazie ai gol di Stoian e Yao

Momento magico per il Crotone: vittoria a Vercelli grazie ai gol di Stoian e Yao

(nella foto Yao, autore del raddoppio nel recupero)

PRO VERCELLI-CROTONE 0-2

PRO VERCELLI: Pigliacelli; Germano, Coly, Legati, Scaglia; Castiglia (dal 33′ st Emmanuello), Rossi, Scavone (dal 24′ st Beretta); Di Roberto, Marchi, Sprocati (dall’8′ st Gatto). In panchina: Melgrati, Berra, Bani, Ardizzone, Mustacchio, Matute. Allenatore: Scazzola.

CROTONE: Cordaz; Yao, Claiton, Ferrari; Zampano, Capezzi, Salzano, Martella (dal 6′ st Modesto); Ricci (dal 20′ st Barberis), Budimir, Stoian (dal 35′ st De Giorgio). In panchina: Festa, Balasa, Cremonesi, Galli, Firenze, Torromino. Allenatore: Juric.

ARBITRO: Marini di Roma 1.

MARCATORI: 41′ pt Stoian, 47′ st Yao.

AMMONITI: Martella (C), Ricci (C), Modesto (C), De Giorgio (C), Beretta (P).

 

Il Crotone vince ancora ed inizia a fare sognare concretamente i suoi tifosi. Un gol per tempo alla Pro Vercelli con una gara intelligente e solida, pur senza i picchi di gioco di martedì sera. Juric sceglie Ricci per rilevare l’infortunato Tounkara, per il resto confermatissima la squadra che ha battuto il Bari con l’unica variante di Martella per Modesto. La prima frazione è molto equilibrata, il Crotone non è quello sfavillante e tutto gas che ha schiantato il Bari. I rossoblù gestiscono comunque bene la gara, concedendo pochi spazi alla Pro Vercelli che spesso si affida al lancio in area per Marchi.

Nei primi 40 minuti si contano solo due occasioni: per la Pro palo esterno di Di Roberto con un tiro dal limite, comunque controllato da Cordaz. Il team pitagorico risponde con una punizione dalla fascia destra di Salzano che col sinistro costringe alla respinta in tuffo Pigliacelli. Ricci è in palla e mette spesso in difficoltà i suoi avversari. Al 41′, poi, la perla di Stoian che, come contro il Bari si accentra e fa partire un destro che rimbalza a terra e si infila all’angolino alla sinistra del portiere.

Nel secondo tempo la palla gol più nitida ce l’ha il Crotone, con Budimir che al 5′ si presenta solo davanti al portiere ma calcia a lato. I piemontesi attaccano ma non creano nulla di pericoloso, i rossoblù si difendono con ordine, anche grazie ai cambi operati da Juric. Nel recupero arriva la rete del raddoppio: contropiede micidiale con De Giorgio che lancia in verticale Yao, abile a superare il portiere in uscita con un destro preciso.

 

Lascia un commento

Scroll To Top