Mezzo passo falso del Sant’Anna, contro l’Atletico Botricello è solo 0-0

Mezzo passo falso del Sant’Anna, contro l’Atletico Botricello è solo 0-0

(nella foto Calabretta del Sant’Anna)

ATLETICO BOTRICELLO-SANT’ANNA 0-0

ATLETICO BOTRICELLO: Boccetti, G. Mercurio, Corasaniti, A. Mercurio, Mauro, Staffa, Fodero, Ranieri, Corapi, Sangervasio, Gigliotti. In panchina: Loprieno, Scumaci, Maida, Puccio, Mosca, Mirarchi, Gentile. Allenatore: Ortolini

SANT’ANNA: Scaccianoce, Venneri, Demeco, Scandale, Marsala, Rodio, Iencarelli (21’ st Calabretta), Fa. Ribecco, Giungato, Petrocca, Fr. Ribecco. In panchina: Caterisano, Stillitano, Leone, Liperoti, Samake. Allenatore: Maiolo

ARBITRO: Volpe di Vibo Valentia

BOTRICELLO (Cz) – Sant’Anna bloccato sul pari da un agguerrito Atletico Botricello che ha onorato al meglio il proprio campionato dimostrando di crederci ancora nella corsa ai play-off. Il Sant’Anna, dal suo canto, ha disputato un’altra grande partita senza però riuscire a trovare la via del gol, complice anche la mancanza dell’ultimo minuto di Calabretta e Garofalo che devono rinunciare alla gara per problemi muscolari.

Partita maschia e gioco che non ne vuole saperne di decollare da entrambe le parti, con la squadra di casa che fa valere le proprie, forse le uniche, capacità fisiche atterrando spesso gli uomini di maggior tecnica santannesi e primo tempo che vola via senza nessuna chiara occasione da rete e con Petrocca, abbattuto da Mercurio, e costretto a lasciare il campo facendo posto a Liperoti.

Nella ripresa, la squadra di casa, cala nettamente sul piano fisico lasciando più spazi al Sant’Anna e al gioco in generale. Già al 1’ infatti, dopo un’azione corale giallo verde, Giungato mette Fabio Ribecco davanti a Boccetti che si supera compiendo una bella parata e salvando il risultato. Il nervosismo continua a farne da padrone e la successiva azione pericolosa della gara la riesce a creare l’Atletico, con Fodero, meteora di questo campionato, che si vede parare la propria conclusione da Scaccianoce. Al 37’ Maiolo decide di buttare in campo l’acciaccato Calabretta, tentando il tutto per tutto e dopo pochi minuti, al 41’, l’attaccante giallo verde ha l’occasione per sbloccare la gara ma, dopo il delizioso passaggio di Liperoti, scivola al momento del tiro e la palla finisce di poco a lato con la deviazione di Boccetti.

Finisce così una gara che non ha niente a che vedere con una partita di calcio. Poche le occasioni create, poche le palle giocabili e molti i fischi dell’arbitro costretto a punire gli interventi scorretti, concedendo forse pochi cartellini. Il Sant’Anna ha dalla sua la forza di un gruppo che riesce ad evitare le enormi provocazioni subite, cedendo il passo però all’Uria che nell’altro scontro al vertice vince e si porta in testa alla classifica.

Lascia un commento

Scroll To Top