Metal Carpenteria, l’under 17 tenta l’ammissione alla serie A di categoria

Metal Carpenteria, l’under 17 tenta l’ammissione alla serie A di categoria

Domenica in acqua per la Metal Carpenteria Rari Nantes Crotone scenderà la formazione Under 17, impegnata nella sfida per ottenere il pass per la partecipazione alla Serie A di categoria. Dopo le qualificazioni alle rispettive Serie A di categoria per le Under 13, Under 15 e Under 20 è il turno dell’Under 17. Quest’anno il torneo di Ammissione prevede due partite sulla carta proibitive per la Metal. Dovranno essere protagonisti di un vero e proprio exploit sportivo i ragazzi di Mister Arcuri per ottenere il Pass per la Serie A di categoria. Domenica 23 Dicembre dalle ore 12.00 in poi, nella Piscina Vitale di Salerno, infatti, incontreranno in gara secca, prima il Posillipo Napoli, la società più blasonata e vincente del mondo a livello giovanile e i padroni di casa della Campolongo Rari Nantes Salerno società protagonista nelle ultime stagioni di risultati rilevanti a livello giovanile. Due squadroni, insomma. Con roster composti da giocatori già con esperienze internazionali con le nazioni di categoria e con alle spalle partite importanti di A1 il Posillipo e A2 la Rari Salerno.

È importante affrontarli. Perché sono il massimo. Sono due compagini che puntano a vincere lo scudetto Under 17. Capiremo a quale livello dovremmo arrivare per essere protagonisti anche nel settore giovanile. Ci teniamo tanto. Abbiamo investito parecchio e profuso un gran lavoro sin qui. Ma siamo consapevoli che non siamo ancora in grado di affrontare alla pari squadre e società così importanti. Cercheremo di rubate loro ogni particolare che possa esserci utile per la nostra crescitaè il commento del Presidente Emilio Ape.

Le partite saranno impegnativeha invece dichiarato mister Arcuriper i ragazzi. Però avremo l’opportunità di confrontarci con il massimo livello della pallanuoto giovanile. Queste sono società che considerano le proprie giovanili quanti se non più delle prime squadre. Hanno organizzazione e qualità nel gestire tutti i loro ragazzi. Noi siamo appena sbarcati in questi contesti – basti pensare alle iniziali inevitabili difficoltà della prima squadra – ma abbiamo l’ambizione è la volontà di restarci il più a lungo possibile. E strumento essenziale per raggiunte l’obiettivo è proprio la strutturazione societaria intorno alle squadre giovanili. Solo così potremmo inserire elementi validi in prima squadra ogni anno. E puntare a migliorarci ogni anno. Tecnicamente e tatticamente saranno partite validissime da giocare ed analizzare. E saranno un ottimo momento di crescita anche individuale e caratteriale per i ragazzi”.

Lascia un commento

Scroll To Top