Metal carpenteria, è stata una settimana intensa per il settore giovanile. Ottimi risultati

Metal carpenteria, è stata una settimana intensa per il settore giovanile. Ottimi risultati

E’ stata un’altra settimana ricca di impegni per la Metal Carpenteria Crotone che è stata protagonista in numerosi impegni di grande livello. Le ragazze pitagoriche sono state prima impegnate nelle finali regionali Under 16 dove hanno centrato un obiettivo prestigioso, piazzarsi nelle prime quattro formazioni della regione e confermare il grande lavoro fatto con il settore giovanile da tutto lo staff tecnico anche quest’anno.

Conferme che sono arrivate anche nel corso dell’altra finale regionale giovanile, quella Under 18. In questo caso il risultato è stato di maggior rilievo visto che le ragazze di Asteriti e Pioli, seguite in panchina da Federica Lorenzetti, sono riuscite a piazzarsi sul secondo gradino del podio, cedendo in finale solamente alla corazzata Castrovillari che tra giocatrici di proprietà ed in prestito ha messo su una vera e propria schiacciasassi. In ogni caso ottima è stata la prova delle baby della Metal Carpenteria che in semifinale si sono sbarazzati con un netto 2-0 delle pari età del Pizzo con punteggio di 25-8, 25-19. In finale la maggiore esperienza di Castrovillari è venuta fuori e alle crotonesi non è rimasto che raccogliere l’applauso meritato di tutto il pubblico presente.

Tutt’altra storia invece domenica scorsa in occasione della prima partita valevole per la finale playoff del Campionato di Seconda Divisione. Di fronte c’era la Polisportiva Punta Alice, squadra che ha terminato la stagione regolare in testa al campionato e che poteva godere del vantaggio di giocare due gare su tre in casa. Le terribili ragazze crotonesi però sono state in grado di sovvertire il pronostico, aggiudicandosi gara uno con un netto 3-0 che rimette tutto in discussione.

Nonostante la giovanissima età media delle ragazze infatti la Metal Carpenteria è riuscita a condurre in porto un match fondamentale per la promozione e conta di chiudere i giochi già nella prossima partita casalinga. Va precisato che sia le formazioni under che quelle della Seconda divisione fanno capo quasi per intero allo stesso gruppo che ancora avrà diversi anni per giocare nelle giovanili e dopo tutta questa esperienza maturata sul campo potrà dire la sua e fare la voce grossa nelle prossime stagioni.

Infine proseguono le attività giovanili, questa settimana toccherà all’Under 13 che sarà impegnata sia nel 3×3 che nel 6×6.

Lascia un commento

Scroll To Top