Metal Carpenteria Crotone, sconfitta in tre set in casa della Futura Reggio Calabria

Metal Carpenteria Crotone, sconfitta in tre set in casa della Futura Reggio Calabria

Secondo stop stagionale per la Metal Carpenteria Crotone che si arrende in tre set ad una Futura Reggio Calabria che infila la terza vittoria consecutiva in campionato. La formazione di mister Asteriti veniva dalla bella vittoria casalinga di domenica scorsa ma non è riuscita a concedere il bis in trasferta nel “palloncino” di Reggio Calabria, campo ricco di insidie per tutti. La compagine pitagorica parte con lo stesso sestetto che ha convinto una settimana fa ma fin dalle prime battute incontra qualche difficoltà di troppo e il margine in favore delle padrone si casa si fa sempre più ampio.

Il primo strappo importante la Futura lo dà sul 10-5, il coach crotonese chiama il time-out ma cambia poco. Le reggine si portano sul 22-15 e per la Metal Carpenteria diventa impossibile recuperare un set che termina sul punteggio di 25-20. Nel secondo parziale le atlete pitagoriche sono molto più determinate e scendono in campo con la voglia di rimettere nella giusta carreggiata il match. Dopo un bel break iniziale che porta la Metal Carpenteria in vantaggio 4-1 il ritorno della Futura è immediato tanto che le ragazze di casa pareggiano i conti sul 5-5. Crotone però non molla nulla, Bitonti e compagne vogliono a tutti i costi conquistare il set e riescono a rosicchiare tre punticini alle avversarie che comunque continuano a sbagliare pochissimo. Tanto che riescono a piazzare un contro break importante che le porta in vantaggio di 4 sul 18-4 con le ospiti che si trovano di nuovo costrette a rincorrere. Si va avanti punto a punto, nel finale di set la Futura compie lo scatto decisivo e si aggiudica anche il secondo parziale 25-21.

Anche nel terzo set la musica non cambia, la Metal Carpenteria non riesce a cambiare passo e Asteriti decide di affidarsi a qualche risorsa del settore giovanile come Anna Cosentino in posto 4 e Marta Scida centrale al posto di Antonella De Franco. La Futura rimane concentrata e conduce i giochi fin da subito per poi andare a mettere la parola fine sul 25-16. Una sconfitta che sicuramente non getta nello sconforto mister Asteriti, anche perché questo per ammissione dello stesso tecnico è un periodo in cui ci si può permettere anche qualche esperimento. E’ chiaro però che le vittorie fanno morale e le pitagoriche vorranno tornare al successo già a partire dalla prossima settimana.

Lascia un commento

Scroll To Top