Metal Carpenteria Crotone, ci vuole il tie-break per piegare il Costa Viola

Metal Carpenteria Crotone, ci vuole il tie-break per piegare il Costa Viola

METAL CARPENTERIA CROTONE-COSTA VIOLA 3-2
(Parziali: 25-16/9-25/25-14/20-25/15-7).

METAL CARPENTERIA KR: Scida 2, Pioli 15, M. Reale 4, S. Reale 8, Bitonti 18, Lorenzetti, Vrenna, Previtera 14, Cosentino, Cesario, Stasi (Libero), Pacecca (Libero), Muscò. All.: Asteriti.

COSTA VIOLA: Bianchini 17, Cangemi 8, Livia, Lutri 10, Manfrici 1, Mordà 6, Nava 3. All.: Santacaterina.

ARBITRI: Donato e Notaro di Lamezia Terme.

NOTE: durata set 25’, 15’, 27’, 22’, 12’. Tot.: 91 min.

Seconda vittoria consecutiva al tie-break per le ragazze di mister Asteriti che si impongono al termine di una gara bellissima e ricca di emozioni. Una Costa Viola mai doma è riuscita a mettere in difficoltà le pitagoriche che sono riuscite a spuntarla solo nel finale. In ogni caso per la Metal Carpenteria è arrivata un’affermazione che fa tanto morale davanti ad un Palakro gremito e che ha incitato le crotonesi fino all’ultimo punto.

Partono bene le padrone di casa che fin dalle primissime battute vogliono mettere in chiaro le cose guadagnandosi un margine più che rassicurante. Mister Santacaterina prova a dare la scossa alle sue atlete con cambi e time-out ma Pioli e compagne sbagliano pochissimo e mettono giù palloni a raffica arrivando senza problemi sul 25-16.

Nel secondo parziale è tutta un’altra storia: la Metal Carpenteria ha un vistoso calo di concentrazione, fatica in ricezione e in attacco; ne approfitta la Costa Viola tenuta a galla soprattutto da Bianchini (17 punti al termine del match) che supera il muro crotonese con costanza. Nel finale Asteriti getta nella mischia Cesario e Vrenna ma la musica non cambia, il set si chiude sul 25-9 per le ragazze di Villa San Giovanni in un quarto d’ora esatto.

L’allenatore crotonese cerca di riportare la calma all’interno del gruppo e la situazione si capovolge nuovamente. Bitonti, Pioli e Reale concedono pochissimo, Stasi vola da una parte all’altra del campo senza far cadere un pallone e le centrali Scida e Previtera chiudono primi tempi da grande squadra. Così come nel primo set, quando la Metal Carpenteria limita gli errori, in campo non ci sono storie e anche il terzo parziale scivola via sul 25-14.

Il quarto set invece è quello più combattuto. Le squadre si affrontano senza esclusione di colpi, solo nel finale le atlete di Villa San Giovanni si portano sul 21-17. Crotone però non molla, infila tre punti consecutivi e si rifà sotto. Arriva quindi il contro break della Costa che con quattro punti consecutivi porta a casa il set.

Si va quindi al tie-break. Squadre tese ed entrambe con grande voglia di spuntarla ma l’avvio della Metal Carpenteria è devastante. Si va al cambio di campo con le crotonesi in vantaggio per 8-3, si continua a giocare punto a punto ma sul 15-7 arriva l’urlo liberatorio per la seconda vittoria consecutiva.

“Sono partite – ha commentato Asteriti a fine gara – importanti soprattutto per il morale. Non siamo ancora al top della forma, lo saremo probabilmente tra quindici giorni ma dal punto di vista della tenuta fisica non posso affatto lamentarmi. Dobbiamo continuare a lavorare con questa intensità e miglioreremo gara dopo gara”.

CLICCA QUI per vedere la classifica.

Lascia un commento

Scroll To Top