Metal Carpenteria, arriva la quarta vittoria consecutiva in campionato. Superata 3-1 Pizzo

Metal Carpenteria, arriva la quarta vittoria consecutiva in campionato. Superata 3-1 Pizzo

METAL CARPENTERIA CROTONE-COLACCHIO PIZZO 3-1

(Parziali: 25-20, 24-26, 25-13, 25-21)

METAL CARPENTERIA CROTONE: Bitonti, D. Cosentino, Cesario (L), A. Cosentino, De Franco, Reale, Negroni, Malena, Ceravolo, Muscò, Sitra. Allenatore: Asteriti.

PANIFICIO COLACCHIO PIZZO: Tuselli A., Agozzino, Barone, Bianchini, Caridà, Malerba, Sergi, Sorrenti, Tuselli E., Umbro, Virdò, Torchia (L). Allenatore: Tarzia.

 

Metal Carpenteria col vento in poppa. Per la squadra di mister Asteriti domenica è arrivata anche la quarta vittoria consecutiva in campionato che vanno ad aggiungersi al successo arrivato in settimana contro Lamezia in Coppa Calabria (gara vinta 3-0 ma qualificazione fallita al golden set 16-14). Le ragazze crotonesi stanno crescendo sempre di più e davanti al solito rumorosissimo pubblico del Palakrò hanno offerto un’altra prestazione da incorniciare contro una squadra costruita con gli stessi obiettivi, arrivare il più in alto possibile.

Asteriti sceglie Malena e Ceravolo in posto 4, Bitonti come opposto, Debora Cosentino e De Franco come centrali con Marta Negroni in cabina di regia. Nel primo parziale la gara è molto equilibrata, si gioca punto a punto e le squadre cercano di studiarsi alla ricerca dei punti deboli delle avversarie. Negroni, ormai integrata alla perfezione nel gruppo, confeziona assist al bacio per le proprie compagne offrendo un gioco vario e che non dà mai punti di riferimento a Pizzo. Dall’altra parte però c’è una giocatrice esperta come Alessia Tuselli che farebbe le fortune di qualsiasi squadra in Serie C e la sfida pian piano decolla. La Metal Carpenteria piazza il break vincente nel finale e riesce a chiudere 25-20.

Nel secondo set regna sempre l’equilibrio, Pizzo trascinata soprattutto dalla veterana Agozzino scava un margine di cinque punto ma subisce il ritorno di Crotone che sempre nel finale riesce a portarsi ai vantaggi. La formazione ospite mantiene la calma e la chiude 24-20. Nel terzo parziale invece Crotone gioca in maniera spaventosa. Arriva in apertura un parziale di 8-0 che costringe il tecnico della Panificio Colacchio a chiamare due time-out anche se il risultato non cambia. La Metal Carpenteria diventa imprendibile in attacco e in difesa non concede praticamente nulla. Alla fine è il risultato a raccontare alla perfezione l’andamento del set: 25-13.

Nel quarto parziale Pizzo prova a rimetterla in piedi ma la partenza delle pitagoriche è ancora una volta da urlo. Sale in cattedra Bitonti che inizia a mettere a terra palloni pesanti, le compagne la seguono e per le giocatrici ospiti non c’è nulla da fare. Si chiude sul 25-21 e con la Metal Carpenteria che conquista la quarta vittoria consecutiva. Tutte in casa Crotone sono andate abbondantemente sopra la sufficienza, da sottolineare la prova di Rosalba Ceravolo che continua a crescere sempre di più e che anche in futuro si rileverà fondamentale per la squadra di Asteriti.

Lascia un commento

Scroll To Top