Maxi Lopez: “Se i campionati si fermano in Italia una guerra”. Il Crotone si dissocia

Maxi Lopez: “Se i campionati si fermano in Italia una guerra”. Il Crotone si dissocia

Una cosa è certa, Maxi Lopez in questa sua prima stagione al Crotone si è fatto notare più per infortuni e vicende extracalcistiche che per ciò che ha fatto in campo. L’attaccante argentino ha giocato pochissimo e male, fermato per un lungo periodo da un infortunio dal quale ha faticato (forse troppo) a recuperare. Spesso sulle prime pagine dei giornali sportivi per i battibecchi con l’ex moglie Wanda Nara, ha trovato il modo di far arrabbiare la società pitagorica.

Ad una televisione argentina (TyC Sports) ha rilasciato una intervista che possiamo riassumere così: “Se in Italia dovesse accadere ciò che è accaduto in Francia, con la sospensione definitiva del campionato, succederebbe una guerra mondiale. La Uefa o la Fifa dovranno prendere una decisione“.

Parole che non sono piaciute alla società di Gianni Vrenna che ha prontamente risposto: “Il Football Club Crotone intende prendere le distanze dalle dichiarazioni del suo tesserato Maxi Lopez, rilasciate ieri sera ad una televisione argentina e riprese da diverse fonti anche nazionali. Il club evidenzia come il calciatore abbia parlato con leggerezza, certamente eccessiva, così una battuta – comunque infelice – grazie alla cassa di risonanza dei social network si è diffusa in tempi brevissimi.

La società, con in testa il Presidente Gianni Vrenna ed il Direttore Generale Raffaele Vrenna, da sempre in ottimi rapporti con i vertici istituzionali e profondamente rispettosa del loro lavoro e delle loro decisioni, pur riconoscendo la buona fede dell’attaccante, si dissocia e comunica che nelle prossime ore valuterà eventuali provvedimenti.

Lascia un commento

Scroll To Top