L’Isola opera la doppia rimonta sul Nausicaa e si deve accontentare del pareggio

L’Isola opera la doppia rimonta sul Nausicaa e si deve accontentare del pareggio

NAUSICAA SM-ISOLA CAPO RIZZUTO 2-2

NAUSICAA SM: Mercurio, Folino (43′ st Ant. Marino), Montirosso, Clasadonte, Agosto, Chiefari, Morello, Casas, Ortolini, Colisimo (45′ st Rauti), Feudale (14′ st’ Maida). In panchina: Iezzi, Tripodi, M. Marino, And. Marino. Allenatore: Sgrò (squalificato)

ISOLA CAPO RIZZUTO: Lamberti, De Luca (8′ st Ant. Bruno), Nicastro, Iencarelli (19′ st E. Mercurio), Minutolo, Bruno G., Russo, Campagna, Turano, Eseola, Alassani (6′ st Rocca). In panchina: And. Bruno, Filoramo, Grandinetti, Cosentino. Allenatore: Caligiuri

ARBITRO: Catanoso di Reggio Calabria (Tavella e Libri di Reggio Calabria)

MARCATORI: 17’pt Agosto (N), 2’st Ortolini (N), 18’st Turano (I), 34 st’ Eseola (rig., I)

NOTE: pomeriggio soleggiato. Spettatori 100 circa con larga rappresentanza ospite. Ammoniti: Folino, Montirosso, Morello, Colosimo, Feudale (N), Minutolo, Russo, Eseola, Ant. Bruno (I). Angoli: 0-3. Recupero: 2′ pt e 5′ st.

MONTEPAONE (Cz) – Due punti persi o un punto guadagnato? E’ questa la domanda che si pongono i tifosi dell’Isola subito dopo il pareggio in casa del Nausicaa, penultimo in classifica. Di fronte c’era un avversario sulla carta abbordabile, ma l’Isola ha sofferto sia per una giornata storta dei propri attaccanti, sia soprattutto per le pessime condizioni del terreno di gioco. Alla prima occasione utile il Nausicaa passa in vantaggio con un colpo di testa del difensore Agosto, che approfitta di un errore della difesa ospite e batte Lamberti. L’Isola pressa e cerca di trovare subito il pareggio, Eseola sbaglia almeno tre palle gol, la più clamorosa alla mezz’ora, quando a tu per tu con Mercurio fallisce clamorosamente.

Ad inizio ripresa il Nausicaa trova il raddoppio con il neo acquisto Ortolini, un gol strano, dove in un primo momento il guardalinee annulla per fuorigioco, ma dopo un colloquio col direttore di gara convalida.  L’Isola non demorde e cerca di tornare in partita, l’ingresso in campo di Emanuele Mercurio da vitalità alle offensive giallorosso, ed è proprio da un’azione innescata dal giovane classe ’95 che Turano trova l’ottavo sigillo stagionale che riaccende le speranze dell’undici di Caligiuri.  Da questo momento in poi è un monologo giallorosso, la squadra di Caligiuri spinge alla ricerca del pari e cerca di tutti i modi di aprire l’arcigna difesa ospite. Ci riesce Emanuele Mercurio poco dopo la mezz’ora, straordinaria progressione sulla fascia, entra in area e viene falciato, il signor Catanoso non ha dubbi e indica il dischetto, dagli undici metri Eseola non sbaglia, terzo gol in cinque partite per l’attaccante ucraino. Ora l’Isola vuole vincere e prova anche ad attaccare la retroguardia di casa, in pieno recupero è Turano a sciupare clamorosamente la palla della definitiva rimonta, l’attaccante di San Nicola arriva a tu per tu col portiere e tenta un pallonetto che esce di poco fuori. Tenendo dunque conto di come si era messa la partita, sicuramente si tratta di un punto guadagnato.

Lascia un commento

Scroll To Top