L’Isola Capo Rizzuto supera il Sersale e consolida il terzo posto. Marano e Rizzo a segno

L’Isola Capo Rizzuto supera il Sersale e consolida il terzo posto. Marano e Rizzo a segno

(nella foto l’esultanza di Marano al gol dell’1-0)

ISOLA CAPO RIZZUTO-SERSALE 2-1

POL. ISOLA CAPO RIZZUTO: Petrellese, De Luca, Scuteri, Viscomi (dal 38’ st Bergese), Minutolo, Bruno, Tipaldi (dal 13’ st Girasole), Ribecco, Covelli, Marano (dal 29’ st Errigo), Rizzo. In panchina: Lamberti, Marsala, Caterisano, Russo (95). All. Leone.

SERSALE: Piazza, Costa, Torchia, Borelli, Mercurio, Corosiniti, Caliò (dal 21’ st Fratto), Scozzafava, Grano, Caturano, Scolaro. In panchina: Borelli, Falbo, Pappallardo, Borelli, Esposito, Sciumbata.  All. Mancini.

ARBITRO: Sicilia di Cosenza (Naccari di Vibo; Guarneri di Lamezia Terme).

MARCATORI: 7’ pt Marano (I), 32’ st Rizzo (I), 34’ st Scolaro (S).

NOTE: Spettatori 200 circa. Al 42’ st Espulso Marsala dalla panchina per proteste. Ammoniti: Scuteri, Ribecco, Mercurio. Angoli 4-2 per l’Isola. Recupero: 2’ pt;

 

ISOLA DI CAPO RIZZUTO (Kr): Vince con merito ma soffre fino alla fine l’Isola Capo Rizzuto di mister Leone contro un grande Sersale. Tre punti fondamentali che permettono all’Isola di consolidare il terzo posto, allungare sulle inseguitrici e sperare ancora nella seconda posizione, occupata dalla più quotata Vibonese.

La partita vede un Isola già padrona del campo nei primi minuti, al 6’ Covelli trova la rete ma il direttore di gara annulla per presunto fallo in attacco. Passa solo un minuto e l’Isola trova di nuovo la via del gol, pennellata di Scuteri al centro dove c’è Marano che indisturbato batte Piazza col piattone, 1-0 e partita subito in discesa. Al 11’ straordinaria l’azione tra Covelli e Viscomi che porta quest’ultimo da solo davanti a Piazza, l’estremo difensore però non si fa ingannare e riesce a respingere la conclusione del centrocampista. L’Isola mostra una buona organizzazione di gioco ma in alcuni tratti sembra rilassarsi troppo. In questi attimi di vuoto cerca di approfittarne il Sersale, al 19’ ci prova Scozzafava dal limite ma Petrellese si oppone. Al 25’ è ancora Scozzafava a far venire i brividi ai tifosi locali, tiro dai 25 metri e palla che colpisce la parte bassa della traversa.   L’Isola cerca di riorganizzarsi e al 29’ va vicinissima al raddoppio, palla di Marano al centro per la testa di Covelli, tocco preciso ma grandissima risposta di Piazza. Al 35’ è Petrellese ad opporsi alla conclusione ravvicinata di Caturano. Finisce così un primo bello e ricco di azioni da una parte e dall’altra.

Nel secondo tempo il ritmo cala un po’, nei primi minuti succede poco se non un azione di Tipaldi conclusa male. Al quarto d’ora ci prova Viscomi dal limite ma il suo tiro è deviato da un difensore. Al 27’ altro Miracolo di Piazza che si mostra per l’ennesima volta portiere di ben altre categoria: Scuteri si libera di due avversari sulla sinistra, palla tesa in mezzo per Covelli che di sinistro, dall’interno dell’area piccola, prova ad impattare di prima, straordinari i riflessi dell’estremo difensore che con un grande balzo evita il gol, l’Isola resta in area, la palla arriva a Girasole che da pochi passi spedisce clamorosamente alto. Al 32’ il “discusso” gol, discusso per la paternità: Scuteri mette al centro un calcio di punizione, la palla carambola in area ed entra in rete, in un primo momento sembra che non ci sia nessun tocco, rivedendolo alle immagini però, forse, Rizzo tocca quel tanto che basta per regalarsi il 16° sigillo stagionale. Anche se nemmeno le immagino chiariscono del tutto chi sia il marcatore, l’importante per l’Isola è che quella palla sia entrata. Solo due minuti più tardi il Sersale accorcia, progressione di Scolaro che riesce ad entrare in area e battere tutto solo Petrellese. Al 40’ Grano sciupa la palla del pareggio, Bergese appostato sulla linea riesce a salvare la sua porta. Tensione nel finale, Marsala espulso dalla panchina per proteste.

Lascia un commento

Scroll To Top