L’Isola Capo Rizzuto non riesce a superare lo Scalea. Il presidente Sacco annuncia cambiamenti

L’Isola Capo Rizzuto non riesce a superare lo Scalea. Il presidente Sacco annuncia cambiamenti

POLISPORTIVA ISOLA CAPO RIZZUTO-SCALEA 0-0

POL. ISOLA CAPO RIZZUTO: Lamberti, Girasole, Scuteri, Viscomi, Deffo, Ferraro, Tipaldi (dal 46’ st Siciliano), Ribecco (dal 46’ st Marano), Covelli, Cosentino, Richella (dal 30’ st Lepiane). In panchina: Pullano, De Luca, Artese, Gatto. All. Leone.

SCALEA: Tiesi, Oliva, Marsicano, Petrillo (dal 40’ st Pastore), Maiello, Chemi, Piccirillo, Cersosimo, Mandarano (dal 23’ st Favieri), Esposito (dal 23’ st Casella), Altieri. In panchina: Ferigo, Grasso, Arieta, Stumbo.

ARBITRO: Galluccio di Caserta (Spataro e Cavallini di Rossano)

 

Isola Capo Rizzuto (Kr): Finisce con uno scialbo e giusto 0-0 il big match della 9^ Giornata di campionato tra l’Isola Capo Rizzuto e la capolista Scalea. Un pareggio che fa comodo agli ospiti che restano così in testa alla classifica con cinque punti di vantaggio sulle inseguitrici. L’Isola con questo punto aggancia il Catona al secondo posto ma è solo una amara consolazione. A quota 16 arriva anche il Sersale, dunque tre squadre al secondo posto. Le prossime due partite saranno determinanti per il futuro dell’Isola, la squadra giallorossa avrà due scontri diretti in trasferta, proprio con le attuali seconde Catona e Sersale.

Contro lo Scalea è stata una partita senza particolari emozioni, molto maschia in mezzo al campo con continui falli da una parte e dall’altra, diversi cartellini gialli e tanta paura di perdere da ambo le parti. Nel primo tempo meglio lo Scalea, Altieri sfiora il gol in due occasioni, prima alla mezz’ora con un colpo di testa ravvicinato che sfiora il palo e poi allo scadere del tempo, qui trova la straordinaria risposta di Lamberti. L’Isola ci prova con qualche conclusione dalla distanza, spesso ribattuta, e qualche cross teso sulla quale è sempre attento il giovane Tiesi.

Nella ripresa l’Isola aumenta il ritmo, chiude gli ospiti nella propria metà campo e prova a vincere il match, poche però le occasioni vere e proprie, c’è un netto dominio territoriale ma poca concretezza in fase offensiva. Al 22’ Covelli viene fermato ingiustamente dall’assistente che sventola un ingiusto fuorigioco e nega al bomber la possibilità di andare a rete. Al 25’ è lo stesso Covelli a provarci con un colpo di testa sulla quale trova un attento Tiesi che blocca facile, poco dopo è ancora Tiesi ad opporsi alla conclusione defilata di Tipaldi. L’Isola rimane sempre in fase offensiva, al 35’ Scuteri mette in mezzo un perfetto cross ma Tiesi è reattivo e toglie la palla dalla testa di Ferraro, grande anticipo del portiere. A pochi minuti dal termine l’occasione più nitida di tutto il match, cross dalla sinistra e gran colpo di testa di Richella, portiere battuto ma palla che lambisce il palo e termina a lato. Finisce così, 0-0 e grande amarezza per tifosi di casa.

A fine partita l’amarezza del presidente Sacco che, in diretta radiofonica, annuncia possibili cambiamenti alla riapertura del mercato: “E’ stata una partita tra due grandi squadre, è chiaro che noi stiamo facendo molta fatica a concretizzare le numerose occasioni e per questo credo che faremo presto delle modifiche all’organico. Oggi serviva vincere però sono fiducioso, ho visto una squadra in crescita rispetto alle ultime uscite casalinghe e per questo credo ancora nel primo posto, nulla è compromesso”.

 

la squadra dell'Isola scesa in campo

la squadra dell’Isola scesa in campo

mister Leone

mister Leone

il tecnico dello Scalea Carnevale

il tecnico dello Scalea Carnevale

Lascia un commento

Scroll To Top