L’Isola baby travolge l’Acri e torna alla vittoria

L’Isola baby travolge l’Acri e torna alla vittoria

(nella foto l’esultanza di Rocca dopo il gol)

ISOLA CAPO RIZZUTO-ACRI 4-1

ISOLA CAPO RIZZUTO: Voce (96) 6,5, E.Mercurio (95) 7 (26’ Nicastro (95) 6), Scuteri 7,5, Leone 7,5, G.Bruno (95) 7, B. Mercurio (94) 7, Ant. Bruno 7, Russo (95) 6,5 (25’ pt Filoramo (95) 7), Rocca 8 (29’ st Franco (96) 6), Grandinetti (94) 7, Cosentino (95) 7. In panchina: And. Bruno, Venere, Piscitelli, Carbone (97). Allenatore: Leone-Zangari 7,5

ACRI: Minisci 6,5, Covello (96) 5  (19’ st Ventre (96) 5,5), Luzzi (94) 5, Scarlato 5,5, Cavatorti 5,5, Sposato 6, Carrieri (95) 5,5 (31’ st G.Luzzi (97) 6), Sesti (94) 5 (10’ st Schiavello (94) 5,5), Provenzano 5,5, Levato 5,5, Maio 5. In panchina: Nigro, Granozio, Mancino, Milordo (96). Allenatore: Pascuzzo 5,5

ARBITRO: Calì di Caltanisetta 7 (Molinaro di Catanzaro e Sorrenti di Taurianova)

MARCATORI: 36’ pt Rocca (I), 4’ st Cosentino (I), 18’ st Grandinetti (I), 24’ st Provenzano (A, rig.), 28’ st Rocca (I)

NOTE: Spettatori 300 circa. Ammoniti: E. Mercurio e Filoramo (I); Sesti (A). Angoli 7-2 per l’Isola. Recupero 1’ pt; 4’ st.

ISOLA DI CAPO RIZZUTO (Kr) – Torna alla vittoria l’Isola Capo Rizzuto del due Leone-Zangari, una vittoria che arriva dopo ben cinque sconfitte consecutive. Vittoria che coincide anche con il ritorno in campo del capitano Carmine Leone, sicuramente non un caso.  Giallorossi che iniziano il gioco  con ben sette under, diventati poi otto nella ripresa, segno della grande forza giovanile di questa società, giovani dalla quale si ripartirà dalla prossima stagione. Acri senza gli squalificati Gallo e Di Iuri, con in porta l’ormai famoso Minisci, finito sulla cronaca nazionale nei giorni scorsi dopo essere passato in poco tempo da cronista delle partite dell’Acri ad assoluto protagonista della vittoria di Lamezia contro il Sambiase. Parte a mille l’Isola Capo Rizzuto che nei primi minuti va vicinissima al gol in almeno 4 occasioni tutte con Rocca, su altrettanti assist di Scuteri,  che prima si vede respingere le conclusione da un buon Minisci, e poi due volte la palla sbatta contro il palo. L’Acri si fa vedere con un colpo di testa di Scarlato che colpisce in pieno il palo interno. Al 36’ arriva finalmente il vantaggio giallorosso, il solito Scuteri parte sull’out sinistro, palla tesa in mezzo e testa di Rocca che stavolta finisce in rete, poco dopo azione in fotocopia, Minisci ancora battuto da Rocca ma Sposato sulla linea salva il risultato.

Nella ripresa pronti via e subito Isola che trova il meritato raddoppio, ancora uno scatenato Scuteri si lancia sulla fascia sinistra, cross per Filoramo che a sua volta la rimette subito per Cosentino e da pochi passi batte ancora Minisci. L’Isola martella l’Acri, continue azioni soprattutto sulle corsie laterali con Scuteri e Filoramo e con un Rocca devastante. Il 3-0 arriva al 18’ e lo segna Grandinetti, grande azione solitaria e conclusione potente, Scarlato prova a prenderla ma la palla si insacca. Al 24’ accorcia l’Acri con un calcio di rigore concesso dall’ottimo Calì di Caltanissetta, l’esperto Provenzano non sbaglia e batte Voce. Nel finale grandissimo gol di Rocca, lancio in profondità di Giampiero Bruno e straordinario pallonetto da fuori area che batte ancora una volta il portiere-giornalista. Finisce 4-1, l’Isola baby regala gol e spettacolo ai suoi tifosi, grazie anche alle grandi prestazioni dei pochi veterani in campo: Scuteri, Leone, Antonio Bruno e Rocca.

Lascia un commento

Scroll To Top