Lettera del Real Fondo Gesù: “Chiediamo scusa per quanto successo, gesto inaccettabile”

Lettera del Real Fondo Gesù: “Chiediamo scusa per quanto successo, gesto inaccettabile”

Riceviamo e pubblichiamo

Con la qui presente,
la società Real Fondo Gesù intende chiedere umilmente scusa al direttore di gara che ha arbitrato la nostra gara interna con la Polisportiva Caraffa, diciannovesima partita di campionato di Seconda Categoria Girone C, Calabria, sospesa per un alterco ed episodi che non ci appartengono. A pochi minuti dalla fine del match casalingo, davanti al nostro pubblico al quale chiediamo scusa, ai bambini e alle famiglie presenti, si è verificato un episodio poco consono alle nostre idee di calcio dopo sedici anni di storia calcistica e che speriamo non rappresentino più la nostra squadra. Ci dissociamo dal gesto vile e vigliacco di chi si è recato presso il rettangolo di gioco durante i 90 minuti che, in modo veemente, si è permesso di ledere fisicamente il direttore di gara e il commissario inviato nella struttura Settore B di Crotone in data 9 marzo 2019 per il campionato suddetto. Chiediamo inoltre umilmente scusa per i toni accesi e poco consoni ad uno spettacolo calcistico, atti che ci pongono di fronte a serie riflessioni come società dilettantistica. Con la presente esprimiamo dunque il nostro rammarico anche alla società che abbiamo ospitato, la Polisportiva Caraffa, ai calciatori, alla dirigenza, e al signor allenatore.
Cordialmente,
la Società Real Fondo Gesù di Crotone.

Lascia un commento

Scroll To Top