Leone lancia l’Isola Capo Rizzuto: “La squadra sta bene. Ci aspettiamo un grande pubblico”

Leone lancia l’Isola Capo Rizzuto: “La squadra sta bene. Ci aspettiamo un grande pubblico”

Dopo l’amara sconfitta interna col Brancaleone l’Isola Capo Rizzuto torna al Sant’Antonio, di fronte al proprio pubblico, in un match che già promette spettacolo, la partita di giornata contro la capolista Scalea. Capolista ancora imbattuta come lo era lo scorso anno la Palmese prima di arrivare al Sant’Antonio, la partita finì 2-1 per l’Isola e oggi la squadra si vuole ripetere contro la nuova capolista.

Fiducioso il tecnico Carmine Leone, che analizza così il momento giallorosso: “Dopo la partita col Brancaleone ho parlato molto alla squadra cercando di capire se ci fosse qualche problema, ma poi ho capito che probabilmente si è trattato solo di un passo falso che può succedere a tutti. Quella partita forse è servita a farci acquisire la giusta cattiveria per il prosieguo del campionato, a Montalto e Sersale (in coppa) ho visto una squadra cresciuta sotto l’aspetto caratteriale, questo mi da molta fiducia”.

Solo cinque punti in casa raccolti fino ad ora, problema mentale? “No, come ho già detto l’unica partita storta è stata col Brancaleone, perché se analizziamo le altre in casa alla prima giornata ci può stare un pareggio, la partita è sempre un incognita, poi abbiamo vinto col Cutro e pareggiato con l’Acri che sta dimostrando di essere una grande squadra che ha avuto un po’ di difficoltà all’inizio”.

Oggi Scalea, che partita sarà? “Sarà sicuramente una partita difficile e mi auguro bella, loro sono una grande squadra e come noi sono partiti per vincere, oggi penso non ci siano favoriti ma noi più di loro siamo costretti a vincere per avvicinarci. Lo Scalea verrà qui a giocarsi la sua partita e questo sarà un bene per noi, fatichiamo un po’ contro le squadre che si chiudono”.

Isola costretta a vincere, in caso di non vittoria addio al primo posto? “Non credo proprio, il campionato è lungo e come abbiamo perso punti noi fino ad ora possono perderli anche loro. Aspettiamo però per fare calcoli, dopo la partita vedremo, ora dobbiamo solo pensare a scendere in campo e vincere”. Un appello ai tifosi? “Oggi più che mai abbiamo bisogno di loro, abbiamo bisogno non solo che vengano allo stadio ma che ci supportino per tutti i novanta minuti, ci serve il dodicesimo uomo per vincere, sono certo che Isola risponderà alla grande”.

 

Lascia un commento

Scroll To Top