Lacinia Nuoto, nonostante le defezioni ben 37 medaglie al Gran Prix Calabria Master

Lacinia Nuoto, nonostante le defezioni ben 37 medaglie al Gran Prix Calabria Master

La Lacinia Nuoto Crotone, settore Master, riesce a “limitare i danni” nella quarta tappa del Gran Prix Calabria di Nuoto che si è disputato a Catanzaro domenica 10 maggio. La formazione crotonese è scesa in acqua con una formazione notevolmente rimaneggiata per l’assenza di molti dei suoi componenti ma nonostante tutto si è comportata egregiamente tanto da riuscire a portare a casa ben 37 medaglie su 43 gare disputate dimostrando ancora una volta le eccellenti qualità tecniche.
Sono stati infatti ben 28 gli ori, 6 le medaglie d’argento e 3 i bronzi al collo dei nuotatori crotonesi.

A completare i sei Record Regionali migliorati da Daniele Paonessa M65 nei 50 Rana (42″10) e 100 sl (1’14″50), Alessandro Tassone M45 nei 100 Farfalla (1’27″00), Antonio Rodio M45 nei 200 sl (2’24″80) e 100 sl (1’06″00) e Pierfrancesco Alampi M40 nei 100 sl (1’02″70).
Solo secondi, si fa per dire, nella classifica a squadre dove purtroppo la Lacinia ha pagato il limitato numero di atleti in gara rispetto agli avversari. Al termine vittoria a squadre per i padroni di casa del Calabria Swim Race di Catanzaro, secondo posto per la Lacinia davanti al Catanzaro Nuoto.

I 28 ori sono stati conquistati da M35 Anselmo Greco M65 nei 400 sl, Antonio Pignata M75 nei 100 e 400 sl rispettivamente percorsi in 1’37″70 e 7’32″00, Felice Amideo M50 nei 50 rana (36″90) e 50 Dorso (37″50), Salvatore Sinopoli M60 nei 50 dorso e 200 sl rispettivamente in 37″10 e 2’25″60, Adolfo Scicchitano M65, nei 50 e 200 dorso, Pierfrancesco Alampi M 40 nei 100 sl (1’02″30) e 50 rana (38″30), Antonio Rodio M45 nei 100 e 200 sl con 1’06″00 e 2’24″80, Fabio Milizia M50 nei 100 sl con 1’07″50, Daniele Paonessa M65 nei 100 sl e 50 rana rispettivamente in 1’14″50 e 42″10, Paolo Ferrara M70, al rientro, nei 100 e 200 sl, Francesco Pettinato M75 nei 100 sl e 50 rana, Alessandro Tassone nei 100 farfalla e 50 rana conclusi in 1’27″00 e 38″20, Nicola Messina M55 nei 200 sl (3’07″10) e Domenico Ruggiero che, all’esordio, si è comportato egregiamente tanto da vincere sia i 50 rana che i 100 farfalla della categoria M25 con 38″60 e 1’31″80.

Le medaglie d’argento sul collo dei crotonesi invece sono state conquistate da Anselmo Greco nei 100 sl categoria M65, Nicola Perrone M35 nei 50 rana, Marco De Meo M50 nei 50 rana e 100 sl rispettivamente in 44″00 e 1’21″00,Francesco Pettinato nei 50 rana M75 in 54″20, Giorgio Tutone M25 nei 100 sl con 1’07″40
Bronzo invece per Antonio Zizza M50 nei 200 e 400 sl con 2’55″80 e 6’18″10, e Fabio Milizia M50 nei 50 rana con 46″40.
Da segnalare anche le prestazioni di chi non è riuscito a centrare il podio dando comunque un contributo notevole al punteggio di squadra come Mario Riolo M45 quinto sia nei 100 che nei 200 sl e Gennaro Adamo M55 quinto nei 50 rana e 50 dorso

Ottime infine le Staffette 4×50 sl che hanno raccolto ben 4 medaglie d’oro: nella categoria M160-199 con Tassone, Milizia, Rodio, Alampi in un eccellente 2’00″10, nella M200-239 con Adamo, Messina, De Meo, Zizza in 2’27″90, nella M240-279 con Paonessa, Scicchitano, Sinopoli, Amideo in 2’18″90 e nella M280-319 con Ferrara, Greco, Pignata, Pettinato in 3’23″30. Quinta invece la staffetta nella difficile categoria M120-159 con Riolo, Ruggiero, Tutone e Perrone

Lascia un commento

Scroll To Top