La Volley Fidelis Torretta sconfitta in casa della capolista Reghion

La Volley Fidelis Torretta sconfitta in casa della capolista Reghion

VOLLEY REGHION – VOLLEY TORRETTA 3-0 (25-19/25-23/25-13)

REGHION: Borghetto 8 (cap), Romeo 1, De Domenico, Ragonese 9, Papa 11, Surace, Nielsen 14, Saporito 6, Marcello 1, L1 Foscari L2 Mucciola. Allenatore: Davide Monopoli.

TORRETTA: Malena (cap) 1, Sposato 2, Sergi , Chiesa 16, Murru 11, Conti 5, Prokopenko 1, Varcasia Libero Galuppi. Allenatori: 1° Luca Scandurra 2° Antonio Stara.

Arbitri: Cupello Mattia e Chirumbolo Francesco.

 

Sconfitta senza attenuanti della Fidelis al Palacalafiore di Reggio Calabria, la Reghion domina una gara a senso unico che proietta le padrone di casa verso la Coppa Italia, manifestazione alla quale vengono ammesse le prime in classifica dei gironi di B2.

In avvio coach Scandurra schiera Prokopenko in linea di ricezione con Galuppi e Murru mentre sull’altra sponda Borghetto rientra dopo un periodo di sosta obbligata, regia affidata a Romeo con Nielsen e Saporito pronte a finalizzare.

Parte davvero male il Torretta, l’approccio alla gara è condizionato da un’eccessiva tensione nervosa, alla Reghion basta una condotta ordinata per aggiudicarsi il primo set. Tutt’altra musica nella seconda frazione, le ospiti ritrovano lucidità e coraggio, salgono le prestazioni delle giallorosse trascinate da Chiesa, per buona parte del set il punteggio è a favore di Malena e compagne ma il finale premia la formazione di Monopoli che nei momenti decisivi trova grande compattezza e giocate determinanti affidandosi ad atlete come Papa e Foscari.

Nel terzo periodo di gara le ospiti perdono fiducia, le reggine vincono meritatamente un match che ne consolida primato ed ambizioni, per la Volley Torretta una trasferta in riva allo Stretto che, per la prima volta in stagione, vede invariato il tabellino dei set vinti.

In chiusura il Presidente Emilio Scigliano dichiara: “Eravamo consci della difficoltà della partita e la Reghion ha confermato tutto il potenziale che le consente di essere la favorita al salto di categoria, per quanto ci riguarda abbiamo giocato al di sotto del nostro standard, una sconfitta che arriva al giro di boa di un campionato che ci sta regalando enormi soddisfazioni, la nostra classifica testimonia quanta qualità possiede questo gruppo. Ora avremo una pausa utile per ricaricare le energie e preparare al meglio il girone di ritorno a cominciare dalla prossima gara interna con il Messina, al Palapicasso sono certo che vedremo la migliore Fidelis”.

Lascia un commento

Scroll To Top