La Volley Fidelis Torretta al quarto set vince il derby contro la Metal Carpenteria Crotone

La Volley Fidelis Torretta al quarto set vince il derby contro la Metal Carpenteria Crotone

Fidelis Torretta – Metal Carpenteria KR 3-1 Parziali 29/27 25/23 18/25 25/18.

Fidelis Torretta: Stasi, Nava, Sposato, Scerra, Loria, Carluccio, Maida, Gangale, Malena, Lettieri, Cavallaro, Vasami Libero, All. M. Schiavo.

Metal Carpenteria Crotone: Bitonti, Braichuk, Cosentino, De Franco, Franco, Pioli, Ranieri, Reale M., Reale S., Scida, Sitra, De Rose Libero, All. P. Asteriti.

Arbitri e Segnapunti: Mazzuca di Rossano Oriolo di Cassano, Segnapunti Albanese di Torretta.

 

Il 2016 per la Metal Carpenteria inizia male, la sfortuna toglie dalla contesa Laura Capria e Nina Bitonti il giorno prima della partita e mister Asteriti reinventa un sestetto competitivo e cerca di giocare alla pari del Torretta di mister Schiavo. Il Crotone schiera Braichuk e Pioli in posto 4 e sposta Cosentino da libero in posto 2, lasciando il posto di libero alla giovanissima De Rose classe 2002 che esordisce in prima squadra, mentre nel ruolo centrale una positiva De Franco fa coppia con Scida.

Pronti via e le due squadre che si conoscono benissimo si danno battaglia ognuno sfruttando i punti forti, nel Crotone Braichuk alterna attacchi potenti ad errori di valutazione, Cosentino e Pioli con la saggezza tengono a galla la squadra, l’equilibrio sembra spostarsi verso il Crotone che con De Franco (migliore in campo) spacca muri e difese, un black out di Reale in regia ed il Torretta rientra in gara grazie alla tattica della regista Loria (migliore del Torretta) Franco rileva Reale il gioco si sposta verso le bande, 24-22 per il Crotone tutto lascia pensare al set nelle mani delle pitagoriche invece il nervosismo attanaglia la battuta di Scida e Braichuk che sbagliano consecutivamente e rimettono il set ai vantaggi poi vinto 29-27 con un attacco piazzato di Malena.

Mister Asteriti conferma il sestetto, cambia da subito la regia inserendo Franco dal primo punto, un break pesante 14-10 per il Torretta che caricata dai suoi tifosi cerca di dare la spallata al set, ma il Crotone rientra con la forza dell’agonismo, Pioli acciaccata non forza gli attacchi e rimette al palla nel campo avversario, i frombolieri potenti sono De Franco (11 punti) e Braichuk (11 punti), il Crotone rientra in gara, questa volta è reale che prende il posto di franco per provare a giocare con i centrali, la strada è quella giusta il Crotone fila via fino al 22-19 ma l’ennesimo turno in battuta di Scida e Braichuk con errori (dopo il time out) ridanno linfa al Torretta che ringrazia ritorna in gara e si prende anche il 2 set.

Il morale nelle file del Crotone è sotto i tacchi, mister Asteriti ricambia il sestetto ed il modo di giocare, mettendo Cosentino falso centrale e Reale al palleggio da centro, migliorando la difesa e le fasi break, il Torretta rifiata ed il Crotone allunga 17-10 riprovando dopo il time out e rientrare in gara, il divario si assottiglia, Sposato e Malena le provano tutte pur di tenere a galla la barca, 18-16 per il Crotone che questa volta tra cambi e spostamenti di ruolo trova le soluzioni per portare a casa il set.

Le energie nel Crotone sembrano essere finite, il Torretta parte di slancio e allunga 12-4 Pioli deve abbandonare il campo per la giovanissima Ranieri, Cosentino lascia il posto a Scida e si ritenta con forze fresche a rientrare in gara da 14-4, tutte provano con grande coraggio e cuore, ritrovato un equilibrio di gioco il Crotone accorcia fino al 21-15 dove però arriva l’inesperienza di quasi tutta la squadra che non legge bene il momento di non forzare i fondamentali e rischia fino all’errore gratuito che consegna il set e la partita nelle mani degli avversari.

Mister Asteriti: “Dispiace non aver potuto giocare a formazione completa, faccio i complimenti al Torretta, ma sono sicuro che il prossimo futuro (con un po’ di fortuna) è della Pallavolo Crotone che anche oggi ha visto esordire dall’inizio De Rose un 2002 (ottima prestazione) ma anche Ranieri (2001); archiviamo la partita e concentriamoci sul prossimo proibitivo impegno in casa contro la corazzata Castrovillari“.

Comunicato Stampa Metal Carpenteria Crotone

Lascia un commento

Scroll To Top