La Puliverde Crotone tra defezioni e recuperi attende la sfida col Terranova

La Puliverde Crotone tra defezioni e recuperi attende la sfida col Terranova

(nella foto Cortese, Mariano e Pedullà)

Una partita che vale il primato. Appuntamento da non perdere sabato pomeriggio al Palakro con fischio d’inizio alle 18. Una Puliverde carica a mille attende i cugini/rivali dell’Amatori Terranova. L’incontro chiuderà la regular season del torneo e le due squadre sono a pochi punti di distacco in classifica. Chi vincerà si piazzerà in vetta alla graduatoria e quindi di conseguenza avrà una posizione privilegiata nella fase ad orologio che inizierà il 22 febbraio. Entrambe le formazioni giocheranno per ottenere la piena posta in palio in modo tale da avere poi un vantaggio sia nella fase ad orologio che nei playoff che si disputeranno contro le formazioni pugliesi.

In casa Crotone la voglia di vincere è massima anche perché c’è da vendicare la sconfitta di andata arrivata per un solo gol di scarto. Una partita che ancora brucia. Per tutti questi motivi i giocatori della Puliverde stano profondendo il massimo delle energie. Vogliono vincere questa partita a tutti i costi. Certo non è la sfida della vita, ma quella più importante di questo campionato si. Però le notizie che arrivano dall’infermeria non sono buone per la squadra del presidente Claudio Liotti.

All’ala destra i tecnici Antonio Cusato e Stefano Livera rischiano di dover adattare un fuori ruolo. Giuseppe Mariano rischia addirittura la convocazione visto che il dolore al polpaccio non accenna a diminuire. Il giocatore è ancora fermo e non si allena. Problemi familiari ci sono invece per l’altra ala di ruolo Domenico Malerba, si spera in un suo recupero in extremis. Il pivot Daniele Gentile invece si allena a mezzo servizio e sente dolore alla caviglia quando salta. Al suo posto dovrebbe giocare uno fra Matteo Vrenna e Michele Bisbano. Entrambi sembrano avere le stesse possibilità, l’ultimo allenamento sarà decisivo e solo allora i tecnici prenderanno la decisione definitiva. Chi non rischia è il terzino Antonino Calabrò. Nell’allenamento di mercoledì ha preso una botta al pollice già infortunato, ma non dovrebbero esserci problemi di sorta.

A sollevare il morale c’è anche qualche buona notizia. Il terzino Luciano Gallucci è completamente a disposizione. Il centrale Marco Perri ha definitivamente recuperato e sarà convocato. Problemi risolti anche per il tesseramento del terzino/ala Andrea D’Amelio e del centrale Angelo Gigliarano, i due già da un po’ si stanno allenando con i compagni, se saranno della partita lo decideranno i due tecnici.

Lascia un commento

Scroll To Top