La Puliverde Crotone si impone anche nel ritorno col Ginosa. Giovani ancora protagonisti

La Puliverde Crotone si impone anche nel ritorno col Ginosa. Giovani ancora protagonisti

(nella foto il giovanissimo Giovanni Cusato)

GINOSA-PULIVERDE CROTONE 16-28

GINOSA: Dragonetti, Marino 3, Di Sciplo 3, Dimasi 4, Chirico 4, Pepsiam, Calabrese 1, Calabria, Masciulli 1, Longo. Allenatore: D’Aloia

PULIVERDE CROTONE: Cortese, Pedullà 11, Gentile 3, Lonetto 5, Gallucci 5, Nesputo, Calabrò 1, Fiorenza 3, Cusato, Sapienza. Allenatore: Liviera

ARBITRO: Simone

POLICORO (MT) – Una Puliverde Crotone insaziabile si aggiudica anche il ritorno dei play off contro il Ginosa ed approda alle semifinali. Una partita impeccabile e di tutto cuore quella giocata dai rossoblu che si sono presentati rimaneggiati a Policoro (il palazzetto di Ginosa non era disponibile).

Per via di impegni vari, maggiormente di studio, il tecnico Stefano Liviera (anche Antonio Cusato era impegnato fuori per lavoro) ha dovuto usare il pallottoliere per racimolare almeno dieci elementi. Fra questi due esordienti assoluti che sono scesi in campo per diversi minuti e sono anche andati vicino al gol. Alessandro Sapienza da settembre sta facendo la spola fra formazione under 16 e prima squadra, alla fine i suoi sacrifici sono stati premiati con una presenza nei playoff. Nota di merito va per Giovanni Cusato. Se non è l’esordiente in prima squadra più giovane della storia della Pallamano Crotone davvero poco ci manca. Cusato figlio e nipote d’arte compirà 14 anni nel prossimo mese di agosto. Nonostante la giovane età ha vinto l’emozione ed ha giocato per quasi 15 minuti, probabilmente i più belli della sua vita sportiva.

Il Crotone è sceso in campo determinato prendendo forza appunto dall’emergenza e fin da subito ha iniziato a menare le danze. La voglia di arrivare alle semifinali era troppa. La squadra però è stata brava a non cullarsi sul largo vantaggio ottenuto all’andata ed ha giocato come se quella partita non si fosse mai disputata. Al Ginosa però possono andare solo tanti e convinti applausi. La squadra pugliese esce a testa alta dai play off per mano di un grande Crotone.

I pugliesi hanno onorato l’impegno, nonostante il risultato dell’andata lasciava ben poche speranze. Il Ginosa però ha lottato si è dato da fare ed ha impegnato la Puliverde. I ragazzi della compagine pugliese vanno però ammirati perché hanno dato il massimo nonostante tutto e possono essere additati sicuramente una realtà molto positiva non solo del movimento pallamanistico pugliese, ma di tutta la pallamano nazionale. Fino a quando ci saranno squadre come il Ginosa (pronte a lottare e colmare con l’impegno il divario tecnico) questo sport potrà ben sperare.

Una vittoria sudata e meritata che regala alla Puliverde lo scontro in semifinale contro la corazzata Serra Fasano. Questa squadra ha rispettato il pronostico eliminando il Noci. Il Serra Fasano è il candidato principale alla vittoria finale e promozione in serie A2. Nella stagione regolare è arrivato a pari punti con il Putignano promosso per una migliore differenza reti negli scontri diretti. Va da se che il Serra Fasano vorrà sfruttare questa appendice del campionato per prendersi quello che gli è sfuggito per un soffio nelle stagione regolare. Adesso tutti i pensieri del Crotone sono rivolti a questo doppio confronto.

Lascia un commento

Scroll To Top