La Puliverde Crotone espugna Reggio Calabria e si porta in testa alla classifica

La Puliverde Crotone espugna Reggio Calabria e si porta in testa alla classifica

(nella foto Luigi Lonetto, recuperato in extremis)

TEAM HANDBALL REGGIO CALABRIA-PULIVERDE CROTONE 19-22

TEAM HANDBALL REGGIO CALABRIA: Albino, Barbarello, Costarella 11, Grilletto 2, L. Ienuso 2, P. Ienuso 2, Latella, Martino, Meskelindi, Pizzi, Scali 2, Morabito, Tripodi. Allenatore: Nisticò

PULIVERDE CROTONE: Scicchitano, Fiorenza 2, Perri 7, Lonetto, Gentile, Pedullà 11, Mariano 1, Lo Guarro, Malerba, Calabrò, Bisbano, Gallucci 1. Allenatore: Cusato-Liviera

REGGIO CALABRIA – Con una grandissima prestazione, specie in difesa, la Puliverde Crotone espugna Reggio Calabria e raggiunge l’Amatori Terranova in testa alla classifica del girone. È stata una grande vittoria quella della squadra del Presidente Claudio Liotti che è stata più forte di tutto e tutti anche delle numerose assenze e degli infortuni.

Non sono stati della partita Alessio Liotti e Massimiliano Fiorenza perché impegnati all’università, Marco Perri ancora non in condizione e Luigi Cortese che per motivi familiari ha saltato la partita. In extremis hanno recuperato Roberto Perri e Luigi Lonetto debilitato però dalla febbre che lo ha costretto a letto fino a due giorni prima dell’incontro. Aveva recuperato anche il portiere Scicchitano ma durante la gara ha sentito dolore alla caviglia infortunata pochi giorni prima della partita. Al suo posto ha giocato il giovanissimo Cristian Lo Guarro. Per lui un partita da incorniciare pochi gol subiti e tante parate, perfino un rigore. La porta del Crotone ha il suo custode per i prossimi anni.

Il Team Handball Reggio Calabria ci ha provato a vincere la partita, ma la tenacia e la voglia del Crotone sono state superiori. A dire il vero gli ospiti hanno sprecato un po’ troppo al tiro, avrebbero meritato una vittoria più ampia se solo fossero stati più precisi.
La fase di studio dura un po’ e le due squadre giocano punto a punto fino al 6 pari, poi i rossoblù chiudono ogni buco mandano in depressione gli attaccanti reggini che non trovano più spazio e sono costretti a forzare il tiro. Ma se il Crotone non subisce non riesce neanche a segnare molto, conduce sempre con autorità la partita, ma non stacca gli avversari che arrancano ma non mollano. L’incontro risulta così gradevole nonostante i pochi gol segnati, le squadre danno tutto, ma la Puliverde Crotone ha qualcosa in più e lo dimostra. Nonostante un’età media bassissima, che fa pensare ad una formazione giovanile, il Crotone gioca con il piglio della grande e gestisce bene la gara nella fasi cruciali portando a casa un vittoria fondamentale.

Nel prossimo turno di campionato la Puliverde osserverà un turno di riposo poi ci sarà una sosta e l’otto febbraio si giocherà al Palakro lo scontro al vertice contro l’Amatori Terranova in una partita che designerà la vincitrice della regular season. Poi inizierà la fase ad orologio e quindi i playoff con le squadre pugliesi.

Lascia un commento

Scroll To Top