La Provolley è poca roba! Vince facile il Pollino Castrovillari

La Provolley è poca roba! Vince facile il Pollino Castrovillari

(nella foto il giovanissimo schiacciatore Luigi Vrenna)

GAS POLLINO CASTROVILLARI-L.C. PROVOLLEY CROTONE 3-0
(Parziali: 25-16/25-13/25-14)

GAS POLLINO CASTROVILLARI: Berardi, Buracci, De Simone, Fasano (C), La Falce, Madeo, Nigro, Quercia, Rovito, Taverniti, Zangaro, Graziano (L). Allenatore: Campolongo V.

LC PROVOLLEY CROTONE: Adamo, Alfieri, Calvo (C), Longo, Manica, Marasco, Riga, Vrenna, Leto (L). Allenatore: Celico G.

ARBITRI: Cupello Mattia di Paola (CS) e Capilupo Serena di Parenti (CS)

NOTE: Durata: 1h 5m

Brutta prestazione della Provolley Crotone nella prima trasferta di campionato in casa della Gas Pollino Catrovillari; il 3-0 finale per gli uomini di Mister Campolongo arriva dopo un a gara dominata in lungo e in largo dalla squadra del pollino che dimostra di essere pronta ad affrontare un campionato di altissima classifica alla ricerca della promozione in Serie B2.
D’altro canto, i crotonesi, seppur sfavoriti sulla carta, non riescono confermare quanto di buono visto nell’esordio contro Cetraro in termini di gioco.

Mister Celico deve però far fronte a tante assenze, a cominciare da capitan Scida; assenti anche l’opposto Tucci e il libero Ricciardi. Formazione, dunque, pressocchè obbligata per i bianco-blu crotonesi con Boram Alfieri in cabina di regia in diagonale con Marasco nel ruolo di opposto a sostituire Tucci; al centro confermato Riga con Longo, al rientro, che prende il posto di Scida; in banda con Manica c’è Calvo, anche lui al rientro, e il libero è l’esordiente Leto. Sestetto giovanissimo con tutti ragazzi classe ’96 – ’97 – ’98 fatta eccezione per Calvo (classe ’83) e Marasco (classe ’89). Il Castrovillari ha, invece, nel suo sestetto una età media vicina ai 30 anni e la maggiore esperienza si fa sentire in tutta la gara; Mister Campolongo schiera Taverniti palleggiatore con capitan Fasano in diagonale da opposto; Zangaro e Nigro in banda; Madeo e De Simone al centro con Graziano libero.

Nel primo set i crotonesi soffrono in fase di ricezione; difficile in queste condizione innescare i centrali Riga e Longo che, a fine partita, saranno di lunga i migliori per i crotonesi. Il gioco sulle bande non è incisivo con Marasco rientrato in gruppo senza allenamento sulle spalle ma costretto scendere in campo per l’assenza di Tucci. Calvo, con un solo allenamento in settimana, regge nel primo set ma non può sopportare da solo tutto il peso dell’attacco crotonese vista anche la giornata un po’ opaca di Manica. Così il Castrovillari porta a casa comodamente il primo parziale con il punteggio di 25-16.

Nel secondo set la Provolley inizia a risolvere i problemi in fase ricettiva e il palleggiatore Alfieri può finalmente dispensare più palloni al centro dove Longo e Riga passano con ottime percentuali. I crotonesi peggiorano però in battuta; troppi gli errori dei bianco-blu che rendono impossibile qualsiasi tentativo di break alla ricerca di un aggancio ai padroni di casa che, intanto, dal 8-5 in poi si staccano facilmente fino al break decisivo che li porta dal 17-12 al 23-12. Il set si chiude sul 25-13.

Nel terzo e ultimo set Mister Celico prova la mossa Vrenna al posto di Marasco abbassando ulteriormente l’età media della formazione crotonese. La scossa sperata però non arriva. Sono ancora i tanti errori in battuta e il troppo nervosismo in campo a rendere la vita facile alla Gas Pollino Castrovillari che si aggiudica anche il terzo set con il punteggio di 25-14.

La Provolley, come detto, esce da Castrovillari a mani vuote così come nell’esordio casalingo contro Cetraro. La differenza tra le due prestazioni è però notevole. Mister Celico non si nasconde dietro gli alibi delle assenze visto che in campo sono scesi ragazzi giovani ma con alle spalle già un campionato intero di Serie C. I crotonesi ora hanno l’obbligo di riscattarsi in termini di prestazione, ma anche di punti, già domenica prossima quando al PalaMilone arriverà la Nuova Volomen Pizzo, compagine di pari livello della Provolley.

CLICCA QUI per vedere la classifica.

Lascia un commento

Scroll To Top