La Polisportiva Isola Capo Rizzuto ospita il Reggiomediterranea. Match a porte chiuse

La Polisportiva Isola Capo Rizzuto ospita il Reggiomediterranea. Match a porte chiuse

Dopo le festività di Pasqua e il turno di riposo osservato da tutto il campionato, la Polisportiva Isola Capo Rizzuto si appresta a tornare in campo. La squadra ha lavorato duramente anche in questo periodo di sosta, poco relax e tanto sudore per un gruppo che crede ancora fermamente nell’obiettivo play off. Tre match alla fine, nove punti in palio, due lunghezze dal quinto posto ma un occhio al secondo posto dove il Castrovillari è distanziato di ben 13 punti, col nuovo regolamento al momento la quinta in classifica non disputerebbe i play off in quanto il distacco dalla seconda è superiore a 10 punti. La squadra di Mesiti conta di ridurre questo gap nello scontro diretto che si disputerà a Castrovillari nel prossimo turno.

Ora però i giallorossi devono pensare al prossimo avversario senza troppi calcoli, testa solo al Reggiomediterranea con l’obiettivo di vincere e sperare che le altre davanti perdano punti. Con i reggini il match si disputerà a porte chiuse a causa dei gravi fatti avvenuti contro il Sersale, quando un tifoso di casa ha scavalcato la rete riuscendo a raggiungere e colpire con uno schiaffo il calciatore ospite Antonio Russo. Fatti condannati dalla società che però sono costati comunque questa pesante sanzione. Dunque porte chiuse, nessun tifoso potrà accedere all’impianto durante il match, ingresso che sarà consentito soltanto a 30 tesserati per parte, calciatori inclusi. Giornalisti e radiocronisti dovranno essere autorizzati regolarmente dal Comitato Regionale Calabria.

Lascia un commento

Scroll To Top