La Pallavolo Crotone non fallisce. Concesso un set alla Paper Moon

La Pallavolo Crotone non fallisce. Concesso un set alla Paper Moon

METAL CARPENTERIA CROTONE-PAPER MOON CARTOLIBRERIA 3-1
Parziali set: 25-21, 21-25, 25-18, 25-18

METAL CARPENTERIA CROTONE: Pioli, M. Reale, S. Reale, Lorenzetti, A. Cosentino, D. Cosentino, Previtera, Scida, Cesario, Stasi (L1), Pacecca (L2), Bitonti. Allenatore: Asteriti

PAPER MOON: Alvaro, D’Agostino, Capozzoli, Cavaleri, Scarfò, Tosi, D. Pasqualino, Bruzzese, L. Pasqualio (L). Allenatore: Greco

ARBITRI: Cupello di Paola e Vitola di Rende

NOTE: durata set 25’, 25’, 20’, 20’. Tot.: 90 min

CROTONE – Torna a vincere la Metal Carpenteria Crotone che contro la Paper Moon di Marina di Gioiosa rispetta il pronostico e porta a casa i tre punti. Finisce 3-1 con le atlete pitagoriche che hanno avvertito una lieve flessione del secondo set, perdendolo col punteggio di 21-25.

La cronaca. Nel primo parziale le ragazze di Asteriti danno sempre l’impressione di tenere sotto controllo la gara anche se non c’è mai tanto margine tra le due formazioni. Sul finale di set fa il suo ingresso in campo Carmen Vrenna mentre Pioli si siede in panchina a rifiatare. Senza tanti problemi si chiude sul 25-21.

Nel secondo gioco invece le crotonesi mollano qualcosina dal punto di vista mentale. La Metal Carpenteria domina comunque la prima parte e si porta sul risultato di 17-14. A questo punto Greco dall’altra parte chiama il time-out e da quel momento inizia la rincorda della Paper Moon. La formazione di Marina di Gioiosa rifila un parziale di 9-1, le crotonesi provano a recuperare ma ormai è troppo tardi e il set finisce con lo stesso punteggio del primo ma a parti invertite.

Anche il terzo non inizia nel migliore dei modi per la Metal Carpenteria che in apertura accusa un ritardo di tre punti. Sul 4-1 però arriva la reazione veemente delle pitagoriche che da quel momento in poi concedono pochissimo e prima raggiungono le avversarie per poi guadagnarsi un margine rassicurante che conserveranno fino alla fine del set.

Nell’ultimo parziale fa il suo ingresso in campo anche Nina Bitonti, tenuta fino a quel momento in naftalina da Asteriti e che alla fine risulterà importante nella parte finale del match. Anche il quarto set è completamente dominato dalla Metal Carpenteria che riduce la percentuale di errore, la Paper Moon cerca disperatamente di ritornare in partita ma con le “big” in campo il divario è troppo netto e la partita termina con un altro 25-18.

Da segnalare l’ottimo rientro casalingo di Debora Cosentino che nonostante non sia ancora al 100 percento si è ben comportata sia come schiacciatrice che come centrale. “In questa settimanaha detto Piero Asteriti a fine gara – abbiamo parlato molto di più di quella che era stato l’atteggiamento avuto nella gara di sette giorni prima a Reggio Calabria piuttosto che preparare la gara con la Paper Moon. In ogni caso ci prendiamo questa vittoria nella consapevolezza che anche le prossime due gare sono largamente alla nostra portata. L’obiettivo rimane sempre il quarto posto”.

Lascia un commento

Scroll To Top