La Nuova Petilia in rimonta supera il San Mauro. Piero Cavallo protagonista con una doppietta

La Nuova Petilia in rimonta supera il San Mauro. Piero Cavallo protagonista con una doppietta

(nella foto una formazione della Nuova Petilia)

NUOVA PETILIA-SAN MAURO MARCHESATO 2-1

A.S.D. NUOVA PETILIA 2013: Perri, Ierardi Luigi Paolo, Scandale, Venturino, Rizza, Ierardi Piero, Rocca Alessandro, Castagnino Salvatore, Esposito(90’Ceraudo Francesco),Castagnino Vittorio, Cavallo Piero (80’Rocca Carmine). A disposizione: Bifezzi, Ierardi Pierantonio, De Simone, Garofalo Carmine. Allenatori: Cropanese Enzo – Gumari Antonio.

S.S.D. SAN MAURO MARCHESATO: Turrà, Iuliano Salvatore I , Borda Aurelio, Borda Danilo (46’ Ceraldi), Cutuli, Squillace, Donato(54’ Maida),Grisi Cristian, Iuliano Guglielmo (76’ Rocca), De Marco,Borda Antonio(36’Iuliano Salvatore II). A disposizione : Corigliano, Poerio, Grisi Francesco.Allenatore : Leonardo Greco.

ARBITRO: Vincenzo Parrotta della sezione AIA di Rossano

MARCATORI: 3’ Grisi Cristian (SM), 22’ e 50’ Cavallo Piero (NP).

 

La Nuova Petilia vince il big match della ottava giornata battendo il San Mauro Marchesato sempre vittorioso nelle ultime tre partite. Gara sùbito in salita per i padroni di casa, oggi privi del loro Capitano colpito dall’influenza, che al 3’ minuto subiscono il gol su un calcio di punizione di Grisi Cristian con la evidente complicità del portiere Perri, forse tradito dal vento. Al 14’ Esposito lancia centralmente in area di rigore Castagnino V. che mentre si accinge a calciare a rete viene “tirato” dal n. 31 Iuliano Salvatore perdendo l’equilibrio. Rigore netto ed ammonizione per il difensore ospite. Della battuta si incarica Piero Ierardi che calcia a mezza altezza sulla destra del portiere, ma quest’ultimo riesce a deviare la palla.

L’ennesimo penalty sbagliato della stagione, tre su quattro, stordisce i giallorossi che al 20’ rischiano di incassare il secondo gol. Su un rilancio del portiere, a causa del forte vento che spira a favore degli ospiti, la palla arriva al limite della area di rigore, sulla stessa si avventa Donato che, superato in corsa un avversario, tira a colpo sicuro ma Perri con una tempestiva uscita respinge il tiro salvando il risultato e riscattando il suo precedente errore. Dal gol mancato al gol subìto il passo è breve…. ed infatti al 22’ la Nuova Petilia pareggia. Piero Cavallo ben appostato in area di rigore, su un millimetrico lancio di Castagnino V., con un preciso e morbido tiro batte il bravo Turrà. La squadra giallorossa alza il ritmo della gara tentando di chiudere la partita e per poco non vi riesce. Al 25’ grande discesa sulla sinistra di Scandale che arriva sulla linea di fondo e crossa al centro dell’area ma all’appuntamento con la palla e con il gol non arriva colpevolmente nessuno. Al 26’ un tiro di Piero Ierardi esce di poco fuori e al 32’ stessa sorte ha un tiro di Piero Cavallo. Al 39’ Castagnino V. lancia abilmente sulla sinistra Piero Cavallo che entra velocemente in area e tira ma Turrà compie un grandissimo intervento.

La prima frazione di gioco si chiude con un forte tiro di De Marco che calcia in corsa ma la palla termina di poco alta sulla traversa. Al 50’, sotto una battente pioggia, la Nuova Petilia passa in vantaggio ancora con Piero Cavallo. Il n. 11 giallorosso, spalle alla porta, dopo un rapido scambio in area di rigore con Esposito si gira repentinamente e con un tiro fulmina l’estremo ospite incorniciando con una doppietta una bella prestazione. Nei restanti 45 minuti, anche a causa della persistente pioggia, non succede più nulla di rilevante anche se sul finire della partita Alessandro Rocca si divora il terzo gol non inquadrando lo specchio della porta da posizione favorevole.

Si conclude con la meritata vittoria della Nuova Petilia, una partita che ha vissuto il suo momento migliore nel corso di un primo tempo equilibrato e combattuto. Nella ripresa la squadra di casa, dopo l’immediato vantaggio, ha controllato il gioco non scoprendosi più di tanto mentre gli ospiti, evidentemente non in una delle loro giornate migliori, sono apparsi abulici ed incapaci di impensierire seriamente un avversario che oggi aveva assoluta necessità e tanta voglia di vincere. Da sottolineare infine il clima di cordialità in cui si è svolto l’incontro e la grande correttezza dei calciatori in campo……… davvero una bella pagina di sport e di civiltà.

Lascia un commento

Scroll To Top