La Metal Carpenteria va sotto contro il Castrovillari ma poi rimonta e vince

La Metal Carpenteria va sotto contro il Castrovillari ma poi rimonta e vince

(nella foto una schiacciata di Nina Bitonti)

METAL CARPENTERIA KR-CASTROVILLARI 3-1
Parziali: 23-25, 25-22, 26-24, 25-21

METAL CARPENTERIA: Bitonti, A. Cosentino, D. Cosentino, Scida, Malena, Pacecca (L), Muscò, Negroni, Cesario, Sitra. Allenatore: Asteriti.

CASTROVILLARI: Ammirati, Biscardi, Catalano, Cruscomagno, Graziano, Kawa, Laurenzano, Toscano (L), Vujevic. Allenatore: Graziano.

ARBITRI: Mazza e Cangemi.

 

Grande vittoria della Metal Carpenteria Crotone che riesce a rimontare il set di svantaggio contro Castrovillari per poi chiudere sul 3-1 un match bellissimo. Mister Asteriti deve fare a meno del centrale Antonella De Franco che non sarà disponibile per un po’ di gare e si affida alla giovanissima Marta Scida in quel ruolo. Castrovillari, invece, schiera la solita formazione fatta da atlete provenienti esclusivamente dal settore giovanile, capaci di alternare grandi gare a match sottotono. E a Crotone le ragazze di Graziano partono subito a mille.

L’avvio per le pitagoriche è da incubo, le ospiti acquisiscono subito un buon margine e a metà set si portano in vantaggio di sette punti. Arriva quindi la reazione della Metal carpenteria che si affida a capitan Bitonti, autrice di una prova straordinaria (31 punti a fine gara) e inizia la rimonta. Castrovillari però tiene bene e riesce a portare a casa il set col minimo scarto. Nel secondo parziale Crotone scende in campo più concentrata e si assiste ad una battaglia giocata punto a punto. Non ci sono grossi errori sia da una parte che dall’altra e ogni scambio è sudatissimo. Nel finale la Metal Carpenteria, spinta da un grande pubblico (circa 300 presenze al Palakrò) riesce a dare lo strappo decisivo chiudendo sul 25-22.

Anche il terzo set inizia subito con le difese impegnate in grandi recuperi, Asteriti perde entrambi i liberi per infortunio e si affida ad Aurora Cesario, fino a quel momento impiegata come posto 4, in quel ruolo. Fa il suo ingresso in campo un’altra giovanissima, Anna Cosentino che gioca senza paura e con grande personalità. Ma Castrovillari, grazie soprattutto a Graziano ed Ammirati, tiene botta guadagnandosi un bel margine. Si arriva fino al 22-18, Asteriti chiama time-out e la squadra inizia a rosicchiare punticini. Fino al pareggio sul 24-24, il più è fatto e la Metal Carpenteria la spunta ai vantaggi. Nel quarto set le ragazze di Graziano accusano il colpo in apertura, il parziale è pesante ed è di 7-1. Arriva la strigliata del tecnico ospite, la squadra ricomincia a giocare e si avvicina nuovamente. Ma Crotone non si disunisce, perde qualche punto ma conserva il margine chiudendo la gara sul 25-21.

“Abbiamo avuto una grande reazione – ha commentato Asteriti a fine gara – avevamo di fronte un’ottima squadra e alla fine sono arrivati questi tre punti che per noi sono molto importanti sia per la classifica che per il morale”.

Lascia un commento

Scroll To Top