La Metal Carpenteria Rari Nantes si sbarazza dell’Acese: secondo posto ipotecato

La Metal Carpenteria Rari Nantes si sbarazza dell’Acese: secondo posto ipotecato

Metal Carpenteria Rari Nantes Crotone – Pol. Acese Catania 11-4 (1-0; 2-2; 5-1; 3-1)

Metal Carpenteria Rari Nantes Crotone: Conti, Namar (5), Amatruda (2), Arcuri V., Bezic (3), Lucanto (1), Candigliota, Morrone, Spadafora, Graziano, Manna, Latanza, Cavallaro. All. Arcuri

Polisportiva Acese Catania: Maiorano, Randazzo (1), Cardinale (1), Scrano Tagliaferri (1), Garrozzo (1), Labisi, Paccomio, Galà, Schirò, Cardinale, Massono, Vittoria. All. Raffaele Barranco.

Arbitro: Francesco Barbera di Cosenza.

 

Si è imposta per 11-4, contro la polisportiva Acese Catania, la Rari Nantes Crotone di mister Checco Arcuri. La formazione crotonese ha di fatto dominato la partita, in lungo a largo, segnando gol di pregevole fattura: ottimo Lucanto, Namar su assist di Spadafora, Bezic in azione personale, ancora Namar con azione di alzo e tiro. La partita è stata più combattuta nei primi due tempi, poi è sceso in cattedra il Crotone che si è imposto con il suo gioco non lasciando possibilità di recupero agli avversari, una squadra fatta di giovani interessanti ma che a fine stagione aveva poco da chiedere al campionato. Il successo ottenuto nello scontro di sabato ha permesso a Conti e compagni di raggiungere il secondo posto in classifica, nonostante una serie di risultati negativi consecutivi, posto condiviso però con il Cus Palermo; la squadra siciliana è stata battuta due volte in campionato dalla Rari e pertanto lo scontro diretto resta a favore dei pitagorici. Sabato, è una sulla carta una partita molto semplice per i crotonesi che, in quel di Siracusa, affronteranno l’ultima in classifica e già retrocessa Canottieri 7scoli.

Il secondo posto ci rende merito di quanto fatto vedere in acqua per tutto il campionatodichiara il Presidente ApeNonostante i passi falsi abbiamo dimostrato di poter essere tranquillamente la seconda forza di questo campionato. E ci meritiamo un incrocio più abbordabile, sulla carta, nei playoff che giocheremo il 9 giugno fuori casa ed il 16 giugno presso l’impianto olimpionico di Crotone, che per l’occasione sarà sprovvisto di copertura tendo statica e arredato da tribune affinché tutti coloro ne abbiano voglia possano venire a rifarci. Tra l’altro è un risultato che ci inorgoglisce tantissimo. Complimenti ai ragazzi. Ai quali adesso chiedo, passata l’euforia, di mettersi sotto, con testa e fisico, per preparare al meglio le sfide di Playoff. Non partiremo con i favori del pronostico, ma vogliamo fare bella figura. Con la capacità di essere intensi, tecnici e veloci, avremo l’opportunità di giocarci le nostre chance!”.

Laura Leonardi

Lascia un commento

Scroll To Top