La Metal Carpenteria Rari Nantes impegnata in casa del Catania terzo in classifica

La Metal Carpenteria Rari Nantes impegnata in casa del Catania terzo in classifica

(nella foto Daniele Fusto)

Dopo le festività pasquali riparte il Campionato Nazionale maschile di Pallanuoto SERIE B – Girone 4. La Metal Carpenteria Rari Nantes Crotone (21 punti in classifica) scenderà in acqua nella Piscina Scuderi di Catania per affrontare l’Etna Waterpolo – squadra terza in classifica a 16 punti e a pari merito del San Mauro Nuoto Napoli – in quella che, per gli etnei, sarà la rivincita della partita di andata, terminata con il punteggio di 10-3 per i crotonesi.

Sarà comunque una partita importantissima in termini di classifica e di posizionamento ai fini playoff. Al momento mancano 8 giornate al termine della stagione regolare e la classifica recita: Cus Palermo 24 punti, Metal Carpenteria Rari Nantes Crotone 21, Etna Waterpolo Catania e San Mauro Nuoto 16, Cus Palermo 12, Polisportiva Acese 10, Waterpolo Catania 9, Cosenza Nuoto 7 e Canottieri 7 Scogli Siracusa 0.

Le squadre classificatesi al termine del campionato nei primi quattro posti saranno qualificate alle sfide Playoff per la promozione in Serie A. Ed incroceranno le prime quattro classificate del Girone 3 della Serie B.
Il posizionamento in classifica, al termine del campionato, determinerà il diritto a giocare in casa le eventuali sfide decisive.

La giornata n. 11, che andrà in scena sabato 7 Aprile, sarà fondamentale per la Metal Carpenteria Rari Nantes Crotone. Sfruttando la contemporanea sfida tra Cus Messina (prima in classifica a +3) e il San Mauro Nuoto Napoli (terza in classifica a -5), e il turno di riposo del Cus Palermo (quinto in classifica a -9), vincendo la partita di Catania, i ragazzi di mister Francesco Arcuri, si troveranno nell’invidiabile posizione di aver rafforzato il secondo posto in classifica nei confronti degli stessi catanesi, dei palermitani e dei napoletani e, nel caso di successo del San Mauro Nuoto Napoli sulla capolista Cus Messina, si troverebbero appaiati in classifica ai messinesi. Una ottima occasione per rendere più agevole il prosieguo del campionato finalizzato al raggiungimento dell’obiettivo stagionale dei playoff promozione.

Di certo, al di là di ogni ragionamento di classifica, la partita di Catania per i ragazzi pitagorici sarà complicatissima. L’Etna Waterpolo Catania è squadra importante, con valori, anche individuali, importanti, che vorrà riscattare la sconfitta nella partita di andata. Una squadra che fa del dinamismo e della velocità di esecuzione i propri pregi e che ha dimostrato di poter mettere in difficoltà e battere chiunque in questo campionato, soprattutto in casa.

In più, le partite successive ad un periodo di ripresa sono complicatissime. “L’Etna Waterpolo Catania è probabilmente la squadra peggiore da incontrare dopo un periodo di inattività così lungoha dichiarato il tecnico Arcuri alla vigilia del matchSiamo reduci da 10 giorni di lavoro atletico molto pesante. Il classico richiamo di preparazione programmato. La speranza è quella di essere brillanti fin da subito con l’obiettivo di esserlo a giugno. Le loro caratteristiche ci metteranno certamente in difficoltà. Dovremo essere in grado di abituarci subito al loro ritmo e di crearci il nostro. Evitare di perdere palloni banalmente in attacco dovrà essere un imperativo. Loro vorranno ripartire a tutta e dimostrare di poter metterci sotto sin da subito. E saranno certamente galvanizzati dal pubblico di casa, sempre presente nella piscina catanese”.

Tutti disponibili per il Mister Arcuri. I convocati saranno tra i seguenti giocatori:
Portieri: Mattia Conti, Simone Sibilla (UNDER 20), Pasquale Palermo, Simone Palermo (UNDER 17), Dodò Ruggiero (UNDER 17).
Difensori: Giuseppe Candigliota (UNDER 20), Bruno Ciligot (UNDER 20), Daniele Fusto, Francesco De Lucia (UNDER 17).
Centrovasca: Riccardo Spadafora, Renè Bezic, Mattia Cavallaro (UNDER 20), Nicolò Bellassai (UNDER 17), Fabrizio Fusto (UNDER 17)
Attaccanti: Aldo Amatruda (UNDER 20), Federico Latanza (UNDER 20), Aldo Pacenza (UNDER 20), Cesare Labonia (UNDER 20), Gaetano Vasovino (Under 20) e Vincenzo Arcuri (il Capitano).
Attaccanti Mancini: Matteo Chiodo (UNDER 20), Paolo Morrone, Paolo Corigliano (UNDER 17) e Lorenzo Ioppoli (UNDER 17),
Centroboa: Francesco Graziano, Gabriel Namar, Gianmarco Manna, Gianmarco Fusto (UNDER 20), Mario Lucanto (UNDER 20), Francesco Pellegrino (UNDER 17).

Lascia un commento

Scroll To Top