La Metal Carpenteria batte facilmente la Fidelis Cirò Marina nella gara di Coppa

La Metal Carpenteria batte facilmente la Fidelis Cirò Marina nella gara di Coppa

(nella foto Bitonti e Malena)

METAL CARPENTERIA-FIDELIS CIRO’ MARINA 3-0

PARZIALI: 25-12; 25/10; 25/3

NOTE: Durata set 20’, 18’, 15’. Tot.: 53 minuti.

METAL CARPENTERIA: Bitonti, Cosentino D., Negroni, Pacecca (L), Reale, Malena, De Franco, Cesario, Scida, A. Cosentino, Scida, Muscò. Allenatore: Asteriti.

FIDELIS CIRO’ MARINA: Costanzo, Cavallaro, Sposato, Pugliese, Vasamì, Gangale, Scerra, Cavallaro II, Lettieri, Trifirò, Maida, Musolino. Allenatore Bastone.

ARBITRO: Ruggiero di Cutro.

 

Un buon test. Questa è stata la prima partita di Coppa Calabria per la Metal Carpenteria Crotone che in poco più di un’ora si è aggiudicato il match con la Fidelis di Cirò Marina. Troppo il divario tra le sue squadre in campo con la squadra di mister Asteriti che quest’ano può contare su almeno quattro atlete di esperienza mentre Bastone ha a disposizione un gruppo giovanissimo con ampi margini di miglioramento ma che paga necessariamente qualcosa.

Fin dai primissimi scambi si capisce che partita sarà, Crotone inizia a creare un divario rassicurante e gioca sul velluto. Presso la palestra del Quarto circolo di Crotone molta è la curiosità attorno a Marta Negroni, neo palleggiatrice arrivata nel mese di agosto schierata subito in cabina di regia da mister Asteriti. Insieme a lei esordio anche per Mariuccia Malena in posto 4 e Antonella De Franco centrale, anche se per quest’ultima in realtà si tratta di un ritorno a Crotone dopo due stagioni.

Il primo parziale fila via senza particolari problemi, Negroni orchestra bene la manovra, Bitonti, alla sua partita da capitano, inizia a martellare insieme alle compagne e per Cirò e subito notte fonda. Si chiude sul 25-12. Nel secondo gioco la musica non cambia, la Fidelis ha qualche problemino di troppo in ricezione e nonostante i cambi il tecnico cirotano non riesce a limitare i danni. Asteriti dall’altra parte inizia a far entrare le ragazze più giovani che dimostrano di poter stare nel gruppo e il secondo set termina 25-10 per le crotonese. Nel terzo invece le giovanissime della Fidelis hanno ormai gettato la spugna e non entrano mai i partita, tanto che fino alla fine del parziale riescono a racimolare solamente tre punti.

Adesso la Metal Carpenteria se la vedrà nella seconda partita del mini girone con Cutro, la prossima settimana presso la palestra del “Sangue di Gatta”. Un match che dovrebbe essere di tutt’altra natura. “Oggi – ha detto Asteriti a fine gara – abbiamo giocato una buona partita anche se c’è da dire che di fronte avevamo una squadra molto giovane. Manca quasi un mese all’inizio del campionato e il nostro obiettivo è quello di migliorare il piazzamento della scorsa stagione”.

Lascia un commento

Scroll To Top