La Juventus si scatena nella ripresa: il Crotone regge 50 minuti

La Juventus si scatena nella ripresa: il Crotone regge 50 minuti

JUVENTUS-CROTONE 3-0

JUVENTUS: Buffon; Barzagli, Benatia, Howedes (dal 23′ st Pjanic); Lichtsteiner (dal 12′ st De Sciglio), Matuidi, Marchisio (dal 32′ st Sturaro), Alex Sandro; Dybala, Douglas Costa; Mandzukic. In panchina: Pinsoglio (GK), Szczesny (GK), Higuain, Asamoah, Rugani, Bentancur. Allenatore: Allegri.

CROTONE: Cordaz; Sampirisi, Ceccherini, Ajeti, Pavlovic; Rohden, Barberis (dal 34′ st Romero), Mandragora, Nalini (dal 40′ st Faraoni); Budimir, Tonev (dal 30′ st Trotta). In panchina: Festa (GK), Viscovo (GK), Stoian, Suljic, Simic, Cabrera, Martella, Crociata, Simy. Allenatore: Nicola.

ARBITRO: Gavillucci di Latina.

MARCATORI: 6′ st Mandzukic, 15’ st De Sciglio, 26′ st Benatia.

AMMONITI: Budimir (C), Benatia (J), Rohden (C).

 

Partita a senso unico quella dell’Allianz Stadium. Crotone che si schiera in pratica con un 5-3-2 con Nalini che si abbassa a terzino destro, e Rohden interno di centrocampo, davanti Tonev con Budimir. I bianconeri creano alcune occasioni con Matuidi, Mandzukic, Alex Sandro, senza concretizzare. I rossoblù si fanno vedere avanti solo una volta con un tiro innocuo di Tonev che finisce sull’esterno della rete. Nella ripresa i padroni di casa accelerano e segnano tre reti. La prima con Mandzukic di testa su cross di Barzagli; la seconda con un tiro dal limite del neo entrato De Siglio; la terza con Benatia che raccoglie quasi sulla linea un passaggio di Pjanic deviato da Cordaz. Per il Crotone ammonito Budimir che, diffidato, salterà la prossima sfida dello Scida con l’Udinese.

Lascia un commento

Scroll To Top