La Juniores dell’Isola non conosce ostacoli, vince anche in casa della Pro Catanzaro

La Juniores dell’Isola non conosce ostacoli, vince anche in casa della Pro Catanzaro

(nella foto il raddoppio di Simone Cosentino)

PRO CATANZARO-ISOLA CAPO RIZZUTO 1-3

PRO CATANZARO: Teducci, Chiarella, Toto, Mantella, Marino, Belcamino, Gallo, Leone, Bouaziz, Guarneri, Chiaravalloti. In panchina: Nocita, Guadagno, Fuscà, Sirianni. Allenatore: Sama’

ISOLA CAPO RIZZUTO: Starace, E. Mercurio, Nicastro, Franco (1’ st Carbone), Bruno, Giuda, Russo (32’ st Liberti), Cavarretta, Grandinetti, Filoramo, Cosentino (41’ st Sanfilippo). Allenatore: Zangari

ARBITRO: Sportelli di Lamezia

MARCATORI: 24’ pt Cosentino (I), 10’ st Cosentino (I), 21’ st Belcamino (P), 28’ st Carbone (I)

CATANZARO LIDO (Cz) – Vince e convince ancora l’Isola Capo Rizzuto di mister Zangari, una squadra sempre più dominatrice del proprio girone del campionato Juniores, ormai vinto già da tempo anche se ancora manca un punto per la matematica a due giornate dal termine.

A Catanzaro l’Isola domina la partita senza troppi affanni, nonostante di fronte ci sia un ottimo avversario ben organizzato, grazie anche ad un ottimo Simone Cosentino che disputa una grandissima partita. Il capitano giallorosso sigla una doppietta e più volte si crea e fallisce l’occasione per triplicare. L’1-0 arriva al 24’ del primo tempo, al termine di un azione corale Cosentino arriva in area e lascia partire un secco sinistro a filo d’erba che si insacca alle spalle di Teducci. Già in precedenza la squadra di mister Zangari, ex di turno, aveva sfiorato il vantaggio dominando il primo tempo.

Nella seconda frazione cambia poco, è sempre l’Isola ad avere in mano il pallino del gioco, e così al 10’ trova il raddoppio ancora con Cosentino. Da qui in poi l’Isola si rilassa e la Pro di mister Samà prova ad approfittartene, al 21’ grande azione per vie centrali di Guadagno, palla in verticale per Guarneri che di prima intenzione e col portiere in uscita gira per Belcamino, 2-1 e gara riaperta. L’Isola però si risveglia e poco dopo rimette la partita al sicuro poco prima della mezz’ora, stavolta è Carmine Carbone a realizzare il gol del 3-1, che sarà anche il risultato finale. Pessima la direzione del signor Sportelli di Lamezia, che si mostra arbitro non all’altezza commettendo gravi errori da ambo le parti.

Lascia un commento

Scroll To Top