Kroton, sconfitta sfortunata in casa del Traforo. Gol decisivo a recupero finito

Kroton, sconfitta sfortunata in casa del Traforo. Gol decisivo a recupero finito

L.S. TRAFORO SPADAFORA GAMES – GLS KROTON 3 – 2 (primo tempo 0-2)

Marcatori: 20′ Cimino (KR), 22′ Macrillò (KR), 38′ Salerno (TR), 44′ Cosentino (TR), 60+4′ Rafinha (TR)

Non ci piace parlare degli arbitri non lo abbiamo mai fatto ma oggi Le Rose e Pescatore ne hanno fatto di tutti i colori sbagliando l’ impossibile. Nessuno vuole togliere i meriti del Traforo, squadra costruita per vincere il campionato che, dopo aver sciupato tanto nel primo tempo, nella ripresa approfitta degli errori e orrori sia del duo arbitrale che del Kroton“, questo quanto comunicato dalla squadra crotonese a fine partita. La formazione allenata da Orto alla fine esce consapevole del fatto che quest’ anno puo fare un campionato importante e puntare in alto.

La partita inizia con un gran Traforo che sfiora il gol in qualche occasione ma la bravura del portiere Russo fa si che resti sullo 0-0. Il Kroton non sta a guardare, punge con ripartenze veloci, e al 20′ bellissimo gol di Cimino per lo 0-1. Passano due minuti e Macrillò fa 2-0, punteggio sul quale si chiude la prima frazione di gioco.

La ripresa è un’ altra musica, il Kroton sfiora moltissime volte il 3-0, ma chi sbaglia paga, ed infatti come conseguenza arriva il gol di Salerno per l’ 1-2 . Gli ospiti non mollano e sfiorano con Cimino il tris, trovando un super Cammeriere. Al 44′ arriva la svolta: il signor Le Rose cambia fallo laterale, i padroni di casa battono velocemente, e Cimino mette giù Salerno; per gli arbitri è fallo ed espulsione per il crotonese. Il Kroton resta in  4 uomini e sulla battuta del calcio di punizione Cosentino segna subito il 2-2.

A questo punto esce fuori il Kroton che macina gioco su gioco, fallendo tantissime occasioni per segnare la terza marcatura grazie alle prodezze del portiere di casa e ai due pali colpiti da Luigi Martino. I pitagorici giocano con il quinto di movimento, sia per tenere palla che per costruire azioni pericolose. Siamo al 3′ di recupero, la partita sembra ormai finita perché sono passati anche i minuti di recupero concessi dagli arbitri; la palla finisce fuori, vicino la porta rossoblù e l’arbitro Le Rose, invece di chiudere il match, a sorpresa fa continuare i padroni di casa che trovano il 3-2 tra le vibranti proteste degli ospiti.

Finisce 3-2 per un Traforo che meritava qualcosa in più nel primo tempo ma che è stato fortunato nella ripresa, vincendo senza fare cose straordinarie. Per il Kroton sconfitta che ridimensiona le aspettative, anche perché in settimana arriverà la sconfitta a tavolino per la gara persa a Lamezia Terme. Sabato arriva l’Enotria, obbligatorio vincere per ritornare nella parte alta della classifica.

Lascia un commento

Scroll To Top