Kroton calcio a 5, si inizia ad assaporare la serie B

Kroton calcio a 5, si inizia ad assaporare la serie B

La serie B è una realtà splendente, vera, concreta. Che il Kroton si sta godendo sotto il solleone, viaggiando anche un po’ di fantasia nell’attesa di scoprire l’effetto che fa il nuovo campionato, acciuffato grazie al ripescaggio dopo averlo sfiorato sul campo a maggio. Ma adesso si fa sul serio, perchè la serie B è una cosa grande, decisamente più impegnativa e competitiva della serie C, e questo impone uno sforzo ulteriore al Kroton, che da nove anni rappresenta il fiore all’occhiello del calcio a 5 made in Crotone, e che si è meritato la ribalta nazionale grazie al lavoro, la passione e i sacrifici di un gruppo di ragazzi che hanno sempre anteposto la squadra agli interessi personali.

Il totem di tutto questo meccanismo perfetto si chiama Nino De Santis, confermatissimo al timone anche della B, che ha inseguito questo traguardo da sempre, ottenendolo in barba alle difficoltà economiche e le incognite che hanno accompagnato il percorso, senza mai sfilacciarsi ma crescendo anno dopo anno fino ad…oggi.

Il lavoro che attende De Santis lieviterà parecchio, ma il tecnico ha un pieno d’entusiasmo che fa il paio con quelli della vecchia guardia e del nuovo trio presidenziale. Ed a proposito di ‘vecchia guardia’, a conferma che si tratta di un gruppo legatissimo e indissolubile, tutti i protagonisti della promozione in B sono stati blindati, ma a questi andranno inevitabilmente aggiunti quei ritocchi necessari per assaltare il nuovo campionato.

E in questa direzione qualcosa è stato già messo a punto: anzitutto De Santis cercava un portiere abile a giocare coi piedi, e l’identikitrisponde al nome di Francesco Cavallo, estremo difensore di Papanice all’occorrenza anche attaccante. Insomma con una mossa sono stati coperti più ruoli. Dal Sambiase è arrivato Luigi Gerace, difensore con trascorsi anche ad Isola, dotato fisicamente e che completa la batteria a disposizione del tecnico. Adesso servirà un attaccante per completare l’organico, ma la scelta sarà ponderata fino in fondo per non compiere scelte affrettare: “Si stanno proponendo diversi giocatori – ammette De Santis – ma non rientrano nei nostri programmi. Dobbiamo scegliere bene, e fino ad ora sono soddisfatto di quanto fatto. Abbiamo apportato qualche ritocco senza stravolgere la rosa, confermando in blocco il gruppo che ci ha permesso di arrivare fino a questo livello”.

La serie B è un terreno ignoto, che De Santis non vede l’ora di scoprire. Ma senza effettuare voli pindarici: “Per noi sarà un anno di transizione – spiega – daremo un’occhiata alla categoria con il pensiero esclusivo alla salvezza. Non abbiamo la presunzione di puntare ad altro, già salvarci sarebbe un grande traguardo”.

Il campionato impone l’obbligo di portare in distinta tre under 25 e due under 21, e anche per questo si sta spulciando il terreno per portare a casa giovani interessanti. Uno di questi è l’ex primavera del Crotone Riggio, fratello del giocatore impegnato con la prima squadra del Crotone calcio a Moccone.

L’inizio della preparazione dei rossoblù è stato fissato per lunedì 26 agosto, con un programma più intenso di allenamenti rispetto al passato. Il campionato parte la prima settimana di ottobre, mentre oggi, ci sarà il varo dei calendari. La squadra è carica e motivata per la nuova avventura, così come il tris presidenziale composto da Pietro Parrila, Nunzio Cannavale e Ferruccio Colosimo (al quale De Santis rivolge un forte abbraccio per la perdita del nonno), che ha sposato in pieno il progetto ed è già all’opera sul fronte organizzativo per preparare a puntino una serie B tutta da gustare.

Un commento

  1. Sono felice di far parte di questo gruppo stupendo e spero di fare del mio meglio x il mio bene e soprattutto x il bene dei miei compagni e della societá.. (francesco cavallo)
    Forza kroton calcio 5

    Like or Dislike: Thumb up 0 Thumb down 0

Lascia un commento

Scroll To Top