Juniores nazionali, per l’Isola Capo Rizzuto sta per chiudersi un ottimo campionato

Juniores nazionali, per l’Isola Capo Rizzuto sta per chiudersi un ottimo campionato

In controtendenza con le prestazioni negative della prima squadra, la Juniores nazionale dell’Isola Capo Rizzuto sta conducendo un campionato sicuramente al di sopra delle aspettative. La squadra allenata da mister Francesco Maiolo, e guidata per alcune settimane in modo eccellente anche da Carmine Leone, ora in prima squadra, si trova infatti al sesto posto nel girone M del torneo. Campionato dominato dal Gravina, con Cerignola e Taranto che gli hanno conteso il primato. Per far capire la bontà della stagione giallorossa basti pensare che i ragazzi hanno battuto il Cerignola in casa loro, la capolista Gravina al Sant’Antonio ed hanno pareggiato col blasonato Taranto. Isola che ha la quarta miglior difesa dietro proprio alle tre corazzate.

Inoltre, l’Isola Capo Rizzuto è la migliore tra le squadre calabresi, con vantaggi siderali sulle altre: +15 sulla Vibonese, +17 sul Roccella, +20 sulla Cittanovese e +22 sulla Palmese. Insomma, tutta un’altra musica rispetto al campionato di serie D dove la squadra è stata sempre ultima o penultima, comunque quasi mai in gioco per la salvezza. Da qui alla fine della stagione mancano tre gare, in casa contro l’Altamura venerdì 30 marzo, poi il recupero in casa del Potenza ed infine la gara di Roccella.

Questa squadra Juniores può essere legittimamente essere considerata il fiore all’occhiello della società del presidente Cristodaro. Tra l’altro sono diversi i ragazzi della Juniores che hanno esordito in serie D, tra questi Macrì, Martino, Iannone, Affatati, Liperoti, Greco, Aprigliano, Policastrese e Prestinice. In queste ultime giornate mister Maiolo sta concedendo qualche minuto agli Allievi. Un settore giovanile che continua a funzionare quello isolitano, grazie anche alla scelta di giovani tecnici preparati e determinati.

Lascia un commento

Scroll To Top