Juniores, l’Isola rifila un poker al Roccabernarda. Filoramo firma una doppietta

Juniores, l’Isola rifila un poker al Roccabernarda. Filoramo firma una doppietta

(nella foto l’azione del quarto gol siglato dalla squadra di casa)

ISOLA CAPO RIZZUTO-ROCCABERNARDA 4-1

ISOLA CAPO RIZZUTO: Cerri (1’ st Voce), Nicastro, Giuda, Cavarretta (28’ st Viola), Bruno, Rotundo, Carbone, Franco, Esposito (38’ pt Geraldi), Filoramo, Cosentino. Allenatore: Zangari

ROCCABERNARDA: Ierardi, Marazzita, Bonofiglio, L. Garofalo, Frijio, F. Garofalo, Giovinazzi (35’ st Andreoli), Rosa (35’ st Enea), Brittelli, Toscano, Grisi. Allenatore: De Rito

MARCATORI: 6’ pt Cosentino, 14’ pt Nicastro, 16’ st Grisi (R), 18’ st Filoramo, 41’ st Filoramo

ISOLA DI CAPO RIZZUTO – Vittoria netta della formazione Juniores dell’Isola Capo Rizzuto di mister Zangari, un secco 4-1 contro un Roccabernarda molto più giovane che ha disputato comunque una buona gara. L’Isola dal canto suo ottiene una vittoria fondamentale, ora i giallorossi potrebbero potenzialmente ottenere il primo posto, vincendo il recupero contro il Torretta, che arriva da un inizio disastroso. La squadra di casa continua ad avere la pecca numerica a differenza della scorsa stagione, infatti quest’anno a fatica si riesce a raggiungere il numero di 13-14 persone, per questo la società è caccia di under da poter integrare nella formazione Juniores.

La gara vede un Isola subito aggressivo e convinto sin dai primi muniti, al 6’ c’è il vantaggio con Cosentino, che dopo aver superato la difesa ospite batte un incolpevole Ierardi. Il raddoppio arriva poco prima del quarto d’oro col terzino Nicastro, che in una delle sue tante incursioni offensive riesce a trovare la via del gol. Poi l’Isola cerca di amministrare la partita, ma il Roccabernarda ci prova con Brittelli e Grisi ad infastidire Cerri e la difesa di casa. Sul finale di tempo si fa male Esposito che viene sostituito da Geraldi.

Nella ripresa la squadra di Zangari sembra un po’ troppo rilassata, così poco dopo il quarto d’oro l’ex di turno Grisi la punisce con un gran gol dalla distanza che si insacca sotto l’incrocio dove Voce non può arrivarci. Il gol sveglia Cosentino e compagni, e dopo appena due minuti ci pensa Filoramo a riportare l’Isola avanti di due gol, un tiro da fuori che si insacca a fil di palo, imparabile per Ierardi. Da qui in poi è solo Isola, la squadra di Zangari cerca il quarto gol e lo sfiora con Cosentino e Giuda che non riescono a finalizzare al meglio. Alla mezz’ora l’occasione per il poker, il direttore di gara concede un calcio di rigore, sul dischetto si presenta il rigorista Bruno che poi però concede il tiro al compagno Carbone, il classe 97’ tira forte e centrale, Ierardi resta immobile e respinge il tiro. Al 41’ ci pensa ancora Filoramo, stavolta con una grande azione personale a chiudere il match sul 4-1 finale.

Ottima vittoria, anche se a tratti la squadra è sembrata troppo leziosa, il Roccabernarda ci ha provato, tra gli uomini di De Rito bene soprattutto i classe 98’ Francesco Garofalo e Vincenzo Toscano e il 96’ Brittelli, oltre che ai “senatori” Frijio e Grisi.

Lascia un commento

Scroll To Top