Juniores, l’Isola Capo Rizzuto non sbaglia e batte nettamente la Pro Catanzaro

Juniores, l’Isola Capo Rizzuto non sbaglia e batte nettamente la Pro Catanzaro

(nella foto la rete dell’ 1-0 siglata da Esposito)

ISOLA CAPO RIZZUTO-PRO CATANZARO 3-1

ISOLA CAPO RIZZUTO: Voce, E. Mercurio, Giuda (24’st Cavarretta), Paparo (10’st Geraldi), Bruno, B. Mercurio, Iencarelli, Franco, Esposito (24’st Carbone), Filoramo, Cosentino. Allenatore: Zangari

PRO CATANZARO: Costantino, Parise, Toto, Belcamino, Chiarella, Cardamome, Gallo, Leone (30’st Fuscà), Bouaziz (24’st Mantella), Guarneri (1’st Lauritano), Nocita. Allenatore: Samà

ARBITRO: Carvelli di Crotone

MARCATORI: 14’ pt Esposito (I), 22’ pt Bruno (rig., I), 42’ pt Guarneri (PC), 34’ st Cosentino (I)

ISOLA CAPO RIZZUTO (Kr) – Va all’Isola Capo Rizzuto il recupero della 5’ giornata del campionato Juniores, giocata giovedì al Sant’Antonio. La squadra di mister Zangari, grande ex della gara, ha disputato una gara straordinaria dal punto di vista di mole di gioco e possesso palla, un po’ meno brillante però sotto porta. Una vittoria che riporta in testa solitaria la squadra giallorossa, segno del grandissimo lavoro svolto fino ad ora dal tecnico di Catanzaro. La gara come detto è a senso unico, la squadra di casa preme gli avversari nella propria metà campo un gioco fatto di rapidità che manda in tilt la difesa ospite, che però si salva grazie alla grandissima giornata del portiere Costantino, autentico protagonista della partita.

L’Isola ci prova con Cosentino ed Esposito, ma il portiere reagisce bene. Il tecnico di casa fa un cambio tecnico invertendo gli esterni Filoramo e Paparo, mossa vincente, alla prima palla toccato sull’out di destra, Filoramo si invola salta due avversari e le mette in mezzo dove Esposito stacca più alto di tutti e la mette dentro. Poi è ancora Cosentino a sfiorare il raddoppio col portiere ospite bravo a deviare in angolo. Raddoppio che arriva sul calcio di rigore ben battuto dallo specialista Giampiero Bruno.

Trovato il 2-0 l’Isola inizia a calare mentalmente, anche se gli ospiti comunque non ne approfittano ed è sempre l’Isola a creare di più, però si inizia a sbagliare in maniera facile sottoporta. Cosentino ed Esposito falliscono le azioni più clamorose, poi poco prima della fine della prima frazione la Pro Catanzaro trova il gol che accorcia le distanze con uno straordinario pallonetto da fuori area di Guarneri, che vede Voce fuori dai pali e lo batte.

Nella ripresa l’Isola torna a martellare la porta ospite, Costantino riesce almeno in altre tre occasioni ad evitare il terzo gol dell’Isola. Poi al 20’ Cosentino prova a batterlo da posizione ravvicinata, la palla sbatte sul palo ed entra in porta, l’arbitro però non vede e non convalida il gol. Successivamente ci prova Bruno Mercurio con un bolide dall’interno dell’area, ma ancora una volta il portiere respinge in angolo, poco dopo però arriva il merito tris dei padroni di casa col capitano Cosentino che arriva a tu per tu col portiere e lo trafigge con un pallonetto.

Lascia un commento

Scroll To Top