Juniores Isola Capo Rizzuto, tabellino e cronaca della vittoria in semifinale sul Corigliano

Juniores Isola Capo Rizzuto, tabellino e cronaca della vittoria in semifinale sul Corigliano

CORIGLIANO-ISOLA CAPO RIZZUTO 0-1

CORIGLIANO: Reda, Veneziano (44’ st Spataro), Tocci, Marino, Curia, Fico, Montalto, Curatolo, Rizzo (31’ st Chiodo), Marrazzo (16’ st Esposito), Mollo. In panchina: Caputo, Catapano, Durante. All. Luca Aloisi

POL. ISOLA CAPO RIZZUTO: Pullano, Correale (19’ st Avella), Morabito, Artese, Astorino, Germinio, Mancuso (46’ st Parise), Cava, Ndiaye (14’ st Fauci), Policastrese (29’ st Loprete), Zumpano. In panchina: Caterisano, Geraldi, Elisa.

ARBITRO: Pellico di Cosenza.

MARCATORE: 46’ pt Germinio.

 

Vince, si riscatta e vola in finale la formazione della Polisportiva Isola Capo Rizzuto di mister Dario Marsala. La giovane squadra giallorossa accede così alla finalissima del campionato regionale più importante a livello giovanile. Una vittoria che ha il sapore del riscatto, lo scorso anno l’Isola fu eliminata in Semifinale dall’Audace Rossanese e questo Corigliano ha in rosa diversi elementi di quella formazione, compreso il tecnico Luca Aloisi. Ora la finalissima contro la Taurianovese, squadra tosta e ben collaudata se si pensa soprattutto che gran parte della rosa ha disputato un intero campionato di Eccellenza. La squadra reggina ha eliminato ai calci di rigore, 2-2 i tempi regolamentari, il più quotato Sambiase. Tornando al match disputatosi sul neutro di Cirò Marina, l’Isola si è mostrata autoritaria e superiore sin dalle prime battute, conquistando così una vittoria meritata e mai in discussione.

Nel primo tempo i biancoazzurri cosentini non riescono quasi mai a superare la metà campo dell’Isola, mentre i giallorossi assediano l’area avversaria sfumando un infinità di occasioni. Le più nitide le falliscono prima Momo (Ndiaye), bravo il portiere a respingere; poi Zumpano che a porta praticamente sguarnita spedisce a lato e poi ancora Momo che due volte consecutive manda fuori di testa da pochi passi. Fuori anche le conclusioni di Cava e Policastese. Lo stesso Cava, al 37’, raccoglie un rinvio in uscita del portiere e prova la conclusione al volo dai 30 metri, reattivo l’estremo difensore che torna rapidamente indietro e spedisce in corner. Nei minuti finali arriva prima il palo di Mancuso e poco dopo, finalmente, il meritato vantaggio: Ndiaye conquista un fallo, Cava batte di potenza, Reda respinge corto e Germinio è lesto ad anticipare tutti e metterla dentro. Proprio lui, il giovane difensore classe ’98 in dubbio fino all’ultimo momento per un problema alla caviglia.

Nella ripresa si cala d’intensità, l’Isola controlla il match e rischia molto poco grazie all’ottima solidità difensiva. Il Corigliano prova a penetrare con qualche palla inattiva cercando di sfruttare i centimetri del difensore Fico (di proprietà dell’Isola), ma nulla di concreto. Al 35’ Mancuso sfuma clamorosamente la palla del 2-0, lanciato a tu per tu verso la porta avversaria calcia debolmente da pochi passi, Reda e il Corigliano ringraziano. In pieno recupero il Corigliano prova l’assalto ma è troppo tardi, finisce così con una vittoria meritata per l’Isola. Martedì 26 Aprile, presso il Centro Federale di Catanzaro, la finalissima Isola – Taurianovese, chi vince accede alla fase nazionale.

la squadra scesa in campo a Cirò Marina

la squadra scesa in campo a Cirò Marina

Ndiaye in azione

Ndiaye in azione

il match winner Germinio

il match winner Germinio

Lascia un commento

Scroll To Top