Isola Volley, grande entusiasmo per le baby atlete anche in questa stagione

Isola Volley, grande entusiasmo per le baby atlete anche in questa stagione

(nella foto le ragazze dell’Isola Volley)

Continuano senza sosta le attività dell’Isola Volley, società satellite della Pallavolo Crotone, che anche quest’anno sta svolgendo un lavoro straordinario in un territorio in cui questo sport ormai mancava da tantissimo tempo. Isola Capo Rizzuto, infatti, adesso può contare su un gruppo di professionisti che orbita nel campo della Pallavolo ormai da tantissimo tempo e che negli anni ha sempre ottenuto grandi risultati.

Innanzitutto non era facile confermare i numeri della passata stagione con i baby del mini volley anche perché in molti avrebbero potuto identificare la grande partecipazione con una sorta di curiosità per una disciplina che a Isola non ha mai trovato grande spazio. Ma quest’anno la partecipazione si è raddoppiata così come il numero dei partecipanti, mister Alfredo Argirò è riuscito a guadagnarsi la fiducia di tutti grazie anche al suo staff e i gruppi Under 16 che Under 14 sono sempre più consolidati.

La società di Isola Capo Rizzuto nasce come una vera e propria costola della Pallavolo Crotone, i risultati ottenuti in questi ultimi due anni sono rilevanti anche sotto l’aspetto tecnico visto che due atlete, Andrea Ranieri e Letizia De Rose, sono approdate nel vivaio della Metal Carpenteria dove già quest’anno si stanno cimentando in campionati di ottimo livello. Una collaborazione destinata negli anni, così come avviene anche con tante altre società ma che nella provincia di Crotone potrebbe fare scuola.

L’obiettivo, comunque, è quello di creare già nei prossimi anni a Isola Capo Rizzuto un settore giovanile capace di essere competitivo in tutte le categorie, il materiale umano e la preparazione dello staff tecnico non manca, così come la voglia. Questo è il tempo della semina e nel corso dei quattro allenamenti settimanali tutti i ragazzi e le ragazze si stanno impegnando al massimo per crescere, sia dal punto di vista sportivo che umano.

Lascia un commento

Scroll To Top