Isola, una rimonta pazzesca in inferiorità numerica per battere il Sersale. Decisiva la rete di Rocca

Isola, una rimonta pazzesca in inferiorità numerica per battere il Sersale. Decisiva la rete di Rocca

(nella foto un’azione di gioco con l’ex El Aoudi)

ISOLA CAPO RIZZUTO-SERSALE 3-2

ISOLA CAPO RIZZUTO: Lamberti 6.5, De Luca 6.5 (13’ st Rocca 7.5), Nicastro 6 (24’ st Iencarelli 6), Leone 7, Minutolo 6.5, B. Mercurio 7, Russo 6, Campagna 7.5, Turano 6 (41’ st A. Bruno SV), Eseola 6.5, E. Mercurio 7.5. In panchina: Cerri, Geraldi, G. Bruno, Franco. Allenatore: Caligiuri 7.

SERSALE: Parrottino 6.5, Mercurio 7, Costa 5.5, Torchia 5.5, Mauro 6.5, Pupo 6, Fulciniti 6.5 (8’ st Mazzei 6), Scozzafava 6, Angotti 6.5 (32’ st Bizzantini 5.5), Caturano 6.5, El Aoudi 6. In panchina: Starace, Barletta, Tolmeo, Mazzei, Donnini, Spinicci. Allenatore: Vanzetto 5.5.

ARBITRO: Michenzi di Lamezia Terme 4.5 (Rizzo di Cosenza, Esposito di Rossano).

MARCATORI: 2’ pt Angotti (S), 10’ pt Eseola (I), 14’ st Caturano (S), 36’ st Campagna (I), 43’ st Rocca (I).

NOTE: Spettatori 250 circa. Al 22’ st espulso Eseola (I) per doppia ammonizione. Ammonti: Costa, Caturano, El Aoudi, Mauro (S); Turano, Rocca, B. Mercurio. Angoli 7-4. Recupero 2’ pt; 4’ st.

ISOLA CAPO RIZZUTO (KR): Torna alla vittoria e lo fa in maniera entusiasmante l’Isola Capo Rizzuto di mister Caligiuri, una vittoria voluta, cercata e sicuramente meritata. Un gara giocata al meglio da tutti gli interpeti, in maniera particolare a distinguersi il giovanissimo Emanuele Mercurio, capace di ricoprire quattro ruoli durante la partita, senza mai scomporsi e senza abbassare minimamente la sua prestazione. Straordinaria prova anche per il centrocampista Campagna, autore del gol del pareggio e protagonista di mille battaglie in mediana insieme al rientrate capitano Leone, anche lui autore di una grande partita. Ottimo impatto anche per Rocca, che conferma il suo buon momento e appena entrato scuote subito la difesa ospite giocando prima largo a destra e poi attaccante dopo l’espulsione di Eseola, nel finale è suo il gol vittoria.

Pronti via e subito ospiti in vantaggio con Angotti che sfrutta bene un cross da calcio d’angolo. L’Isola arriva al pari al 10’ con Eseola, tiro da limite e Parrottino beffato da una deviazione. La squadra di Caligiuri prova a prendere in mano la gara, ma gli undici di Vanzetto si difendono con ordine. Al 22’ è Campagna a provarci con un tiro dalla distanza che esce di poco a lato, poi ci prova Turano ma viene anticipato al momento del tiro. Il Sersale risponde con una conclusione ravvicinata di El Aoudi si quale si oppone da grande Lamberti. Nel finale di tempo il colpo di testa di Eseola termina di poco a lato.

Nella ripresa l’Isola sembra entrare in campo molto più offensiva e aggressiva, nel momento migliore però, è ancora il Sersale a passare in vantaggio, calcio di punizione battuto all’improvviso, difesa dell’Isola impreparato e Carturano da pochi passi batte facilmente Lamberti. Non solo lo svantaggio improvviso e immeritato, poco dopo l’Isola si ritrova anche in inferiorità, Eseola prende due cartellini gialli nel giro di tre minuti e guadagna la doccia anticipata, onestamente entrambe le ammonizioni sono apparse esagerate. In generale il direttore di gara e suoi collaboratori sono stati protagonisti in negativo del match.

Paradossalmente l’Isola in inferiorità numerica si rialza e si arrabbia come un Leone ferito, la squadra di Caligiuri mette letteralmente alle corde Scozzafava e compagni. La squadra di Vanzetto si difende in 11 e per Turano e compagni è difficile trovare spazio, ci pensa così Campagna con una botta dalla distanza che viene deviata da un difensore e beffa Parrottino per il 2-2, in precedenza lo stesso portiere era stato miracoloso con uno straordinario intervento su Bruno Mercurio. L’Isola capisce che il momento è buona e tiene alto il baricentro, a due minuti dal termine arriva un calcio di punizione da posizione defilata, palla in mezzo, Parrottino allontana, poi tocca Minutolo e si avventa Rocca, che è lesto ad anticipare tutti e siglare il colpo da tre punti.

Lascia un commento

Scroll To Top